Calciomercato Juventus: Borriello, Guarin, Caceres, Pizarro; le notizie

Pubblicato il 10 Gennaio 2012 12:33 | Ultimo aggiornamento: 10 Gennaio 2012 12:39

Fredy Guarin (LaPresse)

VINOVO (TORINO)  – Calciomercato Juventus: Borriello, Guarin, Caceres, Pizarro; facciamo il punto sulle strategie da parte della società di Andrea Agnelli  per rafforzare la rosa durante la sessione di mercato invernale in vista degli impegni del prossimo anno calcistico (Coppa Italia Tim e Campionato italiano di calcio di Serie A). Andiamo a scoprire meglio i calciatori che interessano alla Juventus.

”Capisco che i tifosi siano arrabbiati, anche se ho spiegato tante volte com’e’ andata la mia storia. Cerchero’ di convincerli lottando come un leone e con i gol”. Marco Borriello si presenta cosi’ alla prima giornata in bianconero, dopo avere per l’ennesima volta spiegato di non avere mai rifiutato la Juventus, ma di essere andato alla Roma perche’ era l’unico club ad acquistarlo a titolo definitivo.

”Tutte le grandi squadre devono avere concorrenza e nessuno qui mi ha promesso niente – aggiunge – voglio essere un’arma in piu’ e non un problema. Se avessi voluto fare la prima donna, avrei scelto un club con minor blasone”. Borriello non dimentica Luis Enrique e i tifosi della Roma: ”E’ un bravissimo allenatore e ha una bellissima idea di gioco: gli auguro il meglio e lo ringrazio, salutandolo insieme ai tifosi romanisti con grande affetto”.

In casa Juventus tiene banco anche il calciomercato in uscita. Marotta sta lavorando duramente per cedere Milos Krasic: il calciatore serbo ha mercato in Premier League e la sua cessione potrebbe fruttare dai dieci ai venti milioni di euro.

Il calciatore era stato offerto alla Roma ma la società giallorossa ha detto no; Krasic ha estimatori in Russia, Dinamo Mosca ed Anzhi, e in Portogallo, Benfica e Sporting Lisbona. Krasic era stato offerto anche al Siviglia, nella trattativa per Krasic, ma anche il club spagnolo non lo ha voluto.

Tre ulteriori obiettivi per il calciomercato in entrata della Juventus: Martin Caceres del Siviglia, David Pizarro della Roma e Fredy Guarin del Porto. Guarin è il calciatore più vicino alla Juventus. Guarin è un centrocampista di livello internazionale. Dopo gli esordi in patria, nel 2005 va a giocare in Argentina, nel Boca Juniors. Dopo una stagione viene acquistato dai francesi del Saint-Étienne; rimane in Ligue 1 per due anni prima di essere ceduto al Porto.
Nella stagione 2010/2011 risulta decisivo per la conquista dell’Europa League e della Primeira Liga. La cessione di Raul Meireles al Liverpool permette all’allenatore Andrè Villas-Boas di utilizzare Guarin con continuità, soprattutto nella seconda metà di stagione e nelle fasi finali dell’Europa League. Il colombiano è decisivo realizzando 5 reti in 22 presenze in campionato, 5 reti in Europa e, nella finale contro il Braga, l’assist per il gol decisivo di Radamel Falcao.

All’inizio della stagione 2011/2012 è protagonista in negativo della Supercoppa europea persa 2-0 contro il Barcellona: con un retropassaggio sbagliato offre a Messi la palla del vantaggio blaugrana e a fine match si fa espellere per un fallo da tergo su Javier Mascherano.
Ha fatto parte della Nazionale colombiana Under-20 e dal 2005 fa parte della Nazionale maggiore.