Calciomercato Juventus, Federico Bernardeschi vuole la maglia numero 10

Pubblicato il 22 luglio 2017 10:58 | Ultimo aggiornamento: 22 luglio 2017 10:58

Calciomercato Juventus, Federico Bernardeschi vuole la maglia numero 10

Calciomercato Juventus, Federico Bernardeschi vuole la maglia numero 10
(La prima pagina della Gazzetta dello Sport)

TORINO – Federico Bernardeschi è un calciatore della Juventus. Alla Fiorentina 40 milioni più il 10% sulla futura rivendita. Lunedì le visite mediche. I tifosi si dividono sul numero magico che per ora è senza padrone. Ne parla La Gazzetta dello Sport nella sua apertura odierna con FABIANA DELLA VALLE e ALESSANDRO RUSSO.

Il film dell’accordo racconta una difficile tela diplomatica tessuta dai dirigenti della Juventus Beppe Marotta e Fabio Paratici e condotta con l’agente di Federico, l’avvocato Giuseppe Bozzo, in contatto col d.t. della Fiorentina Pantaleo Corvino. Ballavano i 5 milioni di euro relativi ai facili bonus che la Fiorentina chiedeva fossero inseriti nell’accordo con la Juventus; con un elemento in più a rendere elettrico il clima, il certificato medico inviato da Bernardeschi con una prognosi di 4 giorni per gastroenterite, per evitare di raggiungere il ritiro Viola a Moena. Dettagli che hanno rallentato il buon esito degli accordi nel vertice milanese di giovedì. Ma Bernardeschi si sentiva già virtualmente juventino. Così ieri mattina nuovi contatti telefonici e intesa con la formula dei bonus sulla futura rivendita. Dopo le visite mediche (programmate per lunedì a Torino), Bernardeschi firmerà un contratto di cinque anni a 3 milioni di euro più bonus; 27 anni dopo Roberto Baggio, tocca a Federico lasciare Firenze per la Signora. La Juve punta forte su di lui. Bernardeschi è stato in contatto costante col suo manager Bozzo (che con Marotta aveva chiuso in passato le trattative per Cassano e Morata), abile a trovare il giusto equilibrio necessario quando al tavolo siedono Juve e Fiorentina, ed era impaziente di voltare pagina. Dopo l’Europeo Under 21 e la breve vacanza ad Ibiza, aveva metabolizzato il cambio maglia e le nuove prospettive bianconere. Lascia la Fiorentina dopo 13 anni, dieci nelle squadre giovanili e gli ultimi tre in prima squadra. Un cambio di scena forte nell’anno che porta al Mondiale.

 Sui social impazza anche il toto maglia: con Bernardeschi la Juve potrebbe ritrovare anche il numero 10. Quello indossato da Platini e Baggio prima della lunghissima era di Alessandro Del Piero. Dopo Pinturicchio, e dopo un anno senza «proprietario», sono stati Tevez e Pogba a vestire la 10. Nell’ultima stagione questa maglia è rimasta nel cassetto. E adesso? Bernardeschi non ha paura di misurarsi con il passato: il 10 è il numero che ama, sa che quello a strisce bianconere avrà un peso specifico diverso rispetto alla stessa casacca di colore viola, ma non se ne preoccupa. Ha già fatto sapere che lui sarebbe pronto a prendersi questa responsabilità. Musica per le orecchie dell’Adidas, che non vede l’ora di rimettere sul mercato la maglia sparita dopo l’addio di Pogba e spinge da tempo in questa direzione. Dentro la Juventus invece ci sono diverse scuole di pensiero: c’è chi è convinto che sia una scelta saggia e c’è chi invece ritiene che sarebbe sbagliato mettere troppo peso sulle spalle di un ragazzo di 23 anni.

La playlist con i protagonisti del calciomercato