Calciomercato Juventus, Theo Walcott e Nani nel mirino per gennaio

Pubblicato il 12 settembre 2012 9:47 | Ultimo aggiornamento: 12 settembre 2012 9:47
Theo Walcott_Arsenal

Theo Walcott (LaPresse)

CALCIOMERCATO JUVENTUS – Si apre un nuovo caso in casa Arsenal. Questa volta il protagonista è Theo Walcott e non Robin Van Persie. La Juventus osserva attentamente l’evoluzione della vicenda ed è pronta a sferrare l’offensiva già per il mercato di gennaio.

Come riporta Il Corriere dello Sport, “Walcott è legato all’Arsenal ancora una stagione: a giugno diventerà proprietario del cartellino e potrà scegliere autonomamente una squadra nuova. “Stiamo discutendo il rinnovo, ma non troviamo una soluzione” la confidenza di Arsene Wenger, disposto a blindarlo fino al 2018 con un ingaggio da 80.000 sterline a settimana. La firma non è ancora esclusa, ma il ritardo è sospetto, perciò i Gunners, nel timore di perdere il campione a costo zero, mettono in conto la possibilità di una cessione invernale. Già in fila Chelsea, Manchester City e Spartak Mosca, che sventolano offerte superiori, mentre sembra più freddo il Psg. A svelare la candidatura della Juventus è stato il Sunday Mirror, ma il gossip ha trovato buoni appigli: non c’è proposta, almeno per adesso, tuttavia la società, attratta dal deprezzamento, riflette seriamente sull’opportunità di formularla.”

Ma la Juve guarda anche più a nord di Londra. L’altro “osservato speciale” è il portoghese del Manchester United, Nani. Sempre dalle pagine del quotidiano sportivo, “il suo rapporto con il Manchester United scadrà nel 2014. Alla trattativa per il rinnovo che ristagna, s’aggiunge però il feeling incrinato con Sir Alex Ferguson. Sempre secondo il Sunday Mirror, il portoghese avrebbe addirittura minacciato di adire le vie legali per svincolarsi e poter quindi lasciare il club a costo zero. Al tramonto del mercato sembrava scritto il passaggio allo Zenit, invece la società di Sanpietrobrgo ha investito su Alex Witsel del Benfica e Hulk del Porto: Nani è così rimasto a Manchester, dove pare si senta ormai prigioniero, così distratto dal suo futuro da aver ricevuto da Ferguson l’imposizione di non parlarne più pubblicamente. Fino a gennaio, almeno: perché se non cambieranno le cose, attorno al suo nome si scatenerà un’asta. In Inghilterra sono convinti che anche la Juve sarà in corsa: senza dubbio, come per Walcott, farà un’attenta valutazione.”

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other