Calciomercato, Juventus regina ma Vidal verso il Bayern

di redazione Blitz
Pubblicato il 15 luglio 2015 22:32 | Ultimo aggiornamento: 15 luglio 2015 22:32
http://www.blitzquotidiano.it/sport/juventus-sport/calciomercato-juve-real-su-vidal-offerta-da-50-mln-euro-1879966/

Vidal nella foto LaPresse

TORINO – Un anno fa, il 16 luglio, tra molto scetticismo e qualche insulto al suo arrivo a Vinovo, cominciava alla Juventus l’era di Allegri, chiamato in tutta fretta a sostituire Antonio Conte. Domani, in un clima molto più vincente e convinto, i bianconeri ripartono dopo le vacanze seguite ad una stagione di successi: il gruppo sarà ancora esiguo, appena 11 giocatori, ma sarà comunque il primo vero allenamento. E per cercare di dribblare il caldo i bianconeri torneranno al lavoro presto, al mattino. La Juve ricomincia con lo scudetto e la Coppa Italia sulle nuove maglie.

Lo fa nel giorno in cui l’Uefa rende noto che cinque juventini sono nella top ten per il miglior giocatore europeo dell’anno: una notizia che paradossalmente fa male, perchè tra quei cinque ci sono gli ex Pirlo e Tevez e anche Vidal, sulla via dell’addio. Con Dybala presentato ieri, Khedira oggi, Mandzukic domani, e poi Rugani e Zaza, sarà insomma un’altra Juve. Senza tener conto che dalla vicenda Vidal potrebbero arrivare altri giocatori (Goetze su tutti). In ogni caso, la Juve riparte fortificata da una Champions giocata da protagonista, fino agli ultimi minuti della finale di Berlino contro il Barcellona.

Ma sarà piena di sfidanti, in Italia ed in Europa, e dovrà comunque sostituire i leader andati via. La partenza dovrà subito essere sparata perché l’8 agosto c’è la Supercoppa italiana a Shangai: tra 10 giorni subito un’amichevole di lusso, con il Borussia Dortmund.

Questa Juve è una delle 4 squadre più forti d’Europa – dice Sami Khedira, il centrocampista tedesco reduce da 5 anni al Real Madrid – e sogno una finale contro la mia ex squadra: sono rivincite sempre stimolanti”. L’ex ‘blanco’ riconosce, però, che “sarà difficilissimo ripetersi. Per vincere una Champions concorrono – sottolinea – molte variabili: ci vuole una squadra forte, in buona forma fisica, e fortuna. La Juve può realmente raggiungere il punto più alto d’Europa ma sul suo cammino avrà 7-8 avversarie attrezzate per competere ed arrivare fino in fondo”. Khedira, che ha scelto la maglia numero numero 28 (“ce l’avevo allo Stoccarda, ci sono affezionato”), non gioca una partita vera da marzo ma giura di essere pronto: “Un personal trainer mi assiste, ho seguito un programma in modo da evitare altri infortuni, per migliorare la resistenza e per essere sempre al 100%. Dovrò guadagnarmi un posto da titolare e la concorrenza non scherza: nella rosa della Juve ci sono centrocampisti di grande qualità. Mi sarebbe piaciuto – aggiunge – giocare anche con Pirlo, un grandissimo, ma penso che lui sia felice della nuova sfida. Come sono pronto io: a Madrid sono stati 5 anni bellissimi, ma era tempo di cambiare. Sono venuto alla Juve, che è al top, Morata me ne ha parlato molto bene, ma sapevo già che avrei fatto un’ottima scelta”.

Khedira si è presentato oggi, nella sala stampa dello Juventus Stadium, leggendo un messaggio in italiano: “Come tutti voi sapete arrivo dal Real Madrid. Poche squadre al mondo sono su questo livello e la Juve è una di esse: l’amore di tantissimi tifosi, l’eccellente organizzazione, rendono la Juve un grandissimo club, sono orgoglioso”. Domani con l’ex Real si alleneranno Asamoah, Caceres, Dybala, Zaza, Llorente, Barzagli, Chiellini, Mandzukic, Padoin e Rubinho. I nazionali arriveranno il 20 luglio, qualche giorno dopo Vidal e Pereyra.