Cristiano Ronaldo alla Juventus: tra sponsor e galassia Fiat, chi trae vantaggio dall’arrivo di CR7

di redazione Blitz
Pubblicato il 12 luglio 2018 12:39 | Ultimo aggiornamento: 12 luglio 2018 12:39
Cristiano Ronaldo alla Juventus: tra sponsor e galassia Fiat, chi trae vantaggio dall'arrivo di CR7

Cristiano Ronaldo alla Juventus: tra sponsor e galassia Fiat, chi trae vantaggio dall’arrivo di CR7 (Foto Ansa)

TORINO – Non solo Juventus: l’arrivo di Cristiano Ronaldo nel club bianconero porterà benefici a molti marchi della galassia Fiat, partendo da Jeep, [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] passando per Ferrari e finendo con gli sponsor, come Adidas.

Prima di tutto, spiega il Sole 24 Ore, sarà proprio Jeep a beneficiare dell’effetto CR7. Il main sponsor del club versa nelle casse juventine 21 milioni di euro l’anno. Secondo un’analisi dell’Apex Marketing Group pubblicata da Bloomberg, l’esposizione mediatica seguita all’acquisto di Ronaldo potrebbe far lievitare gli accordi pubblicitari di Fiat Chrysler Automobiles NV (il gruppo che detiene il marchio Jeep) a 50 milioni di euro annui se la squadra riuscisse a raggiungere la finale di Champions League.

Ma non finisce qui. La famiglia Agnelli oltre a Fiat Chrysler e Juventus detiene il controllo di Ferrari attraverso la holding Exor (proprietaria al 64% della squadra bianconera). Quindi anche il cavallino rampante potrebbe beneficiare dell’effetto Ronaldo, così come gli altri partner del club, da Adidas (sponsor tecnico) a Samsung, passando per Allianz, che dà il nome allo stadio. Tutto questo grazie al legame non più solo con la Juve, ma anche con il nome di Cristiano Ronaldo, che è ormai un brand a sé.

Terzo sportivo più pagato al mondo, dopo il rivale Lionel Messi e Floyd Mayweather, secondo Forbes  nel 2017 CR7 ha guadagnato 61 milioni di dollari di stipendio e 47 milioni di dollari grazie allo sfruttamento della propria immagine. Un’immagine che trova sui social un seguito monstre: se la Juventus si ferma a 6 milioni di follower su Twitter e 10 milioni su Instagram, Ronaldo arriva a 74,5 milioni di seguaci sul primo e 134 milioni sul secondo social. Una vera e propria macchina da guerra del marketing.