Formazioni. Juventus-Malmoe e Olympiakos-Atletico Madrid (Champions League)

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 16 settembre 2014 10:40 | Ultimo aggiornamento: 16 settembre 2014 11:03
Formazioni. Juventus-Malmoe e Olympiakos-Atletico Madrid (Champions League)

Max Allegri (LaPresse)

TORINO – Le probabili formazioni di Juventus-Malmoe, partita del primo turno nel gruppo A di Champions League (Juventus Stadium,  ore 20.45).

Juventus (3-5-2): 1 Buffon, 4 Caceres, 19 Bonucci, 3 Chiellini, 26 Lichtsteiner, 6 Pogba, 8 Marchisio, 22 Asamoah 33 Evra, 10 Tevez, 14 Llorente. (30 Storari 5 Ogbonna 15 Barzagli, 2 Romulo, 20 Padoin 9 Morata 11 Coman). All.: Allegri.

Malmoe (5-3-2): 25 Olsen; 3 Tinnerholm, 21 Johansson, 4 Helander, 6 Halsti, 32 Konate; 33 Forsberg, 8 Adu, 7 Eriksson; 9 Rosenberg, 24 Thelin. (27 Azinovic, 2 Concha, 18 Hammar, 14 Kroon, 15 Cibicki, 31 Rakip, 26 Mehmeti). All.: Hareide. Arbitro: Marciniak (Polonia). Quote Snai: 1,13; 8,50; 16.

La Juventus ospita per la prima volta in gare ufficiali il Malmoe, per la seconda volta un club svedese, dopo il 2-2 contro il Djurgarden nel preliminare Champions 2004/05. Il Malmoe non ha mai vinto in Italia nei 4 precedenti nelle classiche coppe europee: in bilancio 2 pareggi (ambedue per 1-1) ed altrettante sconfitte, con svedesi sempre in gol (4 reti totali), ma anche sempre a porta aperta (8 gol al passivo). L’ultimo incrocio è datato 27 settembre 1989, 1-1 a Milano contro l’Inter, in coppa dei Campioni.

La Juventus non subisce gol ufficiali, fra vecchia e nuova stagione, da 621′, l’ultimo l’ha subito da Zaza al 9′ di Sassuolo-Juventus 1-2 del 28 aprile scorso, in campionato; poi si contano i restanti 81′ di quel match e le intere gare contro Benfica (0-0 in casa, in Euroleague), Atalanta (1-0 in casa), Roma (1-0 esterno) e Cagliari (3-0 a Torino) nel finale di campionato 2013/14, oltre a Chievo (1-0 esterno) e Udinese (2-0 in casa) in avvio del campionato 2014/15. In casa, i bianconeri non incassano gol, in partite ufficiali da 522′:

ultimo gol di Briand al 18′ di Juventus-Lione 2-1 del 10 aprile scorso, in Euroleague: da allora si contano i 72′ seguenti di quella partita e le intere contro Bologna (1-0), Benfica (0-0), Atalanta (1-0) e Cagliari (3-0) nel finale di stagione 2013/14 e Udinese (2-0) in avvio di stagione 2014/15. La Juventus è imbattuta in casa da 31 gare ufficiali, con bilancio di 26 vittorie e 5 pareggi: ultima sconfitta il 10 aprile 2013, 0-2 dal Bayern Monaco, in Champions League.

Squadre svedesi mai vittoriose in Italia nelle classiche eurocoppe: 31 precedenti, con bilancio di 7 pareggi e 24 successi italiani. Non solo: i club scandinavi non segnano in terra italiana da 406′: ultima rete di Ishizaki al 44′ di Fiorentina-Elfsborg 6-1 di coppa Uefa, l’8 novembre 2007; poi si contano i rimanenti 46′ di quella gara e le intere partite Lazio-Elfsborg 3-0 (preliminari Europa League 2009/10), Napoli-Elfsborg 1-0 (playoff Europa League 2010/11), Napoli-Aik Solna 4-0 (Europa League 2012/13) e Torino-Brommapojkarna 4-0 (playoff Europa League 2014/15). Dirige la gara il polacco Marciniak, classe 1981, internazionale dal 2011.

All’esordio con i bianconeri, è al terzo incrocio con club italiani nelle eurocoppe tradizionali, con nostre squadre sempre vittoriose: Lazio-Maribor 1-0 (Euroleague 2012/13) e Dnipro-Fiorentina 1-2 (Euroleague 2013/14). L’arbitro e’ invece al debutto assoluto con club svedesi. (Ha collaborato Football Data).

Le probabili formazioni dell’altra gara del girone.

Olympiakos (4-2-3-1):  Roberto; Elabdellaoui, Botia, Masuaku, Abidal; Ndinga, Fuster; Kasami, Domínguez, Afellay; Mitroglou.

Atletico Madrid (4-2-3-1): Moya; Juanfran, Godin, Miranda, Siqueira; Gabi, Tiago; Koke, Griezmann, Raul Garcia, Mandzukic.

Arbitro: Proença (Portogallo).

Foto archivio LaPresse.