Juventus-Borussia Dortmund, Arturo Vidal recuperato da Allegri

di Redazione Blitz
Pubblicato il 23 febbraio 2015 20:21 | Ultimo aggiornamento: 23 febbraio 2015 20:21
Juventus-Borussia Dortmund, Arturo Vidal recuperato da Allegri

Vidal nella foto LaPresse

TORINO – Dalla domenica di campionato è arrivata un’ottima notizia per la Juventus: l’ennesimo pareggio della Roma. Dal campo di allenamento, un’altra buona novella: il recupero di Vidal. Il centrocampista cileno è tornato ad allenarsi con il gruppo ed è pronto a rientrare, anche se non è detto che Allegri lo faccia giocare martedì, nell’andata degli ottavi di Champions contro il Borussia Dortmund.

Il tecnico risolverà il dubbio, forse, domani sera nella conferenza stampa di vigilia, allo ‘Stadium’. Unica italiana in Champions, prossima a diventare la prima società nel ranking Uefa, scavalcando il Milan, la Juve si candida ad un ruolo più importante in Europa. Il primo passo è mandare a casa il Borussia; era sull’orlo della retrocessione, si è rinfrancato con tre vittorie di fila, l’ultima venerdì a Stoccarda. Nelle ultime due partite di Bundesliga ha segnato 7 gol (anche se ne ha subiti 4). “Sappiano di affrontare una grande squadra – dice Chiellini – ma ce la metteremo tutta.

Vogliamo ancora andare avanti e continuare a sognare in quest’avventura europea”. Un messaggio affidato ad un video dal difensore bianconero, che ha poi ribadito il concetto in un’intervista alla Rai. “Ci sentiamo più forti e maturi degli anni scorsi. Il gruppo – prosegue Chiellini – è forte ed è cresciuto in modo costante. E’ ora di dimostrarlo anche in Europa. Però nessun assillo, non viviamo la Champions in questo modo, né sentendo il peso di essere l’unica squadra a rappresentare l’Italia. Dobbiamo affrontarla con entusiasmo, come un sogno, con la voglia di vincere”. La priorità di martedì è non prendere gol, per non complicare il ritorno del 18 marzo a Dortmund: “Il Borussia – è l’analisi di Chiellini – ha recuperato giocatori importanti. Dobbiamo controllare le ripartenze, la velocità, impedire che i tedeschi si esaltino avendo spazi a loro disposizione”.

Punti deboli? Per Chiellini è proprio la rapidità l’arma a doppio taglio per i tedeschi: “Li espone a rischi altissimi, come si è visto nella prima parte della stagione, quando hanno subito tanti gol a ‘campo aperto'”. Allegri insisterà con il 4-3-1-2 tipo, con Evra e Lichtsteiner esterni difensivi, Bonucci e Chiellini centrali. In attacco Morata è di gran lunga favorito su Llorente. La speranza del tecnico è di ritrovare il miglior Tevez e, soprattutto, un Vidal almeno per una sera sugli standard della scorsa stagione.