Juventus, Conte: “Roma non molla, tour de force mi preoccupa”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 24 febbraio 2014 23:15 | Ultimo aggiornamento: 24 febbraio 2014 23:16
Juventus, Conte: "Roma non molla, tour de force mi preoccupa" (LaPresse)

Juventus, Conte: “Roma non molla, tour de force mi preoccupa” (LaPresse)

TORINO  – Il fattore calendario entra nella corsa scudetto. La Juve continua a volare con Tevez e tiene a distanza la Roma, nonostante la bufera post derby per il rigore negato al Toro abbia innescato polemiche a più livelli. Antonio Conte però è preoccupato soprattutto per il tour de force che i bianconeri devono affrontare nell’arco del mese: Trabzonspor, Milan, Fiorentina (con probabile doppia sfida in Europa League), quindi Genoa, Catania, Parma, trasferta a Napoli.

La Juventus si gioca in questa fase l’intera stagione. E la Roma insegue in modo formidabile. “Ero più sereno l’anno scorso – confessa Conte -. Stiamo facendo un campionato straordinario, ma dietro c’è una squadra forte come la Roma che ha entusiasmo e non molla. Come qualità e andamento ha un indice di pericolosità sicuramente superiore al Napoli dello scorso anno. In più i giallorossi non hanno le Coppe, non sbagliano un colpo e ricordano molto la mia prima Juventus. Bisogna stare attenti a non perdere punti come a Verona. Per questo mi sono arrabbiato: chi insegue è molto pericoloso”.

Giovedì sera i bianconeri saranno a Trebisonda per il ritorno dei sedicesimi di Europa League. La Juve partirà da Vinovo mercoledì, e rientrerà in Italia venerdì, a 48 ore dalla delicata trasferta di San Siro con il Milan. “Credo ci sia voglia di metterci in difficoltà” ha detto ieri Conte, a proposito degli impegni così fitti. Potenzialmente sette gare in cinque settimane; otto contando l’amichevole della Nazionale in Spagna e i tanti bianconeri convocati da Prandelli. Si giocherà praticamente ogni tre-quattro giorni, i rischi di un calo fisico sono reali, e il secondo tempo del derby lo ha dimostrato. Leonardo Bonucci la vede però in un modo diverso:

“La Roma non perde un colpo, sono carichi a mille e sperano in un nostro passo falso, visto che facciamo le Coppe – ha scritto sul suo sito -. Io trovo che far le Coppe per una squadra vincente debba essere uno stimolo in più. Quindi la mia speranza è che sia proprio la Roma a perder colpi visto che non fa da tempo le coppe”.

Conte sa però di poter contare sul valore aggiunto che gli porta Carlitos Tevez. L’argentino guida la classifica cannonieri con 14 gol insieme con Giuseppe Rossi. E, come dimostra il gol nel derby, il suo apporto è sempre più decisivo. .