Juventus

Leonardo Bonucci: “Io e la malattia di mio figlio. Ho pensato di smettere”

Leonardo Bonucci: "Io e la malattia di mio figlio. Ho pensato di smettere"

Leonardo Bonucci: “Io e la malattia di mio figlio. Ho pensato di smettere”

ROMA – “Il Capodanno sarà a Sestriere con mia moglie Martina e i nostri figli. Lorenzo Filippo che compirà cinque anni a luglio e Matteo Marco, tre il prossimo maggio. Momenti semplici, con un regalo che ci ha fatto qualcuno più grande di noi”.

Leonardo Bonucci parla così in una lunga e toccante intervista concessa a Repubblica. E il difensore della Juve, quando parla di “un regalo”, si riferisce alla guarigione del figlio Matteo. Una lunga vicenda, travagliata, e spaventosa.

“La fine della paura – riprende Chiellini – che è durata da luglio sino a pochi giorni fa. A Matteo ora ripetiamo spesso una sorta di mantra: sei tu il nostro campione, hai vinto la partita più difficile. Gli leggo libri di favole, le storie di Cars. È tornato a giocare con suo fratello, presto potranno anche ricominciare a fare la lotta. Finalmente sta bene, fisicamente e psicologicamente”.

Al figlio di Bonucci, dopo un’operazione, era stato diagnosticato una patologia acuta, per la quale era necessario un “intervento immediato”.

Ricorda di quando

“abbiamo spiegato la situazione a Lorenzo”, l’altro figlio, “abbiamo parlato a lungo e pazientemente con Matteo per renderlo consapevole che era successo qualcosa di molto importante, ma che non doveva avere paura perché sarebbe tornato come prima”.

Bonucci confessa:

“In quelle settimane sono stato sfiorato dall’idea di abbandonare il calcio, avevo completamente accantonato l’obbligo di pensare al mio lavoro. Proprio non ci riuscivo”.

To Top