Juventus

Milan-Juventus: Conte tenta la fuga, Seedorf cerca il colpaccio

Milan-Juventus: Conte tenta la fuga, Seedorf cerca il colpaccio (LaPresse)

Milan-Juventus: Conte tenta la fuga, Seedorf cerca il colpaccio (LaPresse)

MILANO – La Juventus è pronta per il Milan. Conte ha fatto sostenere l’ultima rifinitura a Vinovo, ha parlato a lungo con tutti i giocatori poi ha diramato le convocazioni: 21 nomi, tra i quali figurano anche Asamoah e Chiellini, entrambi reduci da lievi infortuni.

Il tecnico bianconero, soddisfatto della prestazione della squadra a Trebisonda, tornerà a fare ricorso ad un ampio turn over, ripartendo dalla coppia Tevez-Llorente in attacco, mentre in difesa, viste le condizioni di Chiellini, la Juventus dovrebbe presentarsi con il trio Barzagli-Bonucci-Caceres, con Ogobonna pronto a subentrare.

La novità (si fa per dire) del centrocampo sarà, accanto a Pirlo e Pogba, Claudio Marchisio. Il bianconero ha disputato una grande partita a Trebisonda in sostituzione di Pirlo. Contro il Milan dovrà invece sostituire Vidal. Due interpretazioni completamente diverse: il ruolo di Pirlo presuppone regia a tutto campo, grande copertura difensiva e verticalizzazioni a pescare l’attaccante in profondità; il ruolo di Vidal invece richiede più gioco di fascia, con inserimenti improvvisi a cercare la finalizzazione.

Marchisio ha dato prova di saperli ricoprire entrambi, e dopo aver sostituito Pirlo con il Trabzonspor eccolo pronto per sostituire Vidal col Milan. “Non scopriamo certo ora il valore di Claudio – ha commentato Conte in Turchia -. Lui è un titolare a tutti gli effetti. Grazie alle sue caratteristiche rappresenta un’alternativa importante, un valore aggiunto”. Sulle fasce la Juventus potrà fare ricorso certamente a Lichtsteiner a destra, mentre per la fascia sinistra resta il dubbio Asamoah. Il giocatore è stato convocato, segno che Conte non ha ancora sciolto la riserva circa il suo impiego. Se non ce la dovesse fare, per la fascia sinistra è pronto Peluso.

Che sia un giocatore o un altro, un dato è certo: la Juventus è pronta ad affrontare con la necessaria convinzione la partita di San Siro. Lo farà col dovuto rispetto che merita Clarence Seedorf, come ha sottolineato alla vigilia Andrea Barzagli, grande estimatore del giocatore olandese.

“Come giocatore è stato un fuoriclasse, e lo ha dimostrato sul campo vincendo quello che ha vinto – ha detto il difensore in un’intervista a Sky -. Come allenatore mi sembra che abbia personalità e idee. Ma passando da giocatore ad allenatore le cose cambiano. Vedremo solo in futuro se saprà essere un grande anche come allenatore”.

 Il Milan tenterà il colpaccio anche se dovrà fare a meno di Balotelli  contro la Juventus.

La fisioterapia non è bastata a guarire l’infortunio alla spalla destra in tempo per questa sfida, così l’attaccante ha lasciato Milanello mentre il resto della squadra cominciava l’allenamento di rifinitura e non è stato  inserito fra i convocati di Seedorf. Balotelli ha saltato anche le ultime due partite del Milan contro i bianconeri per squalifica.

To Top