Siena-Juventus, Filippi: “Cosmi fa giocare bene la sua squadra”

Pubblicato il 6 ottobre 2012 12:30 | Ultimo aggiornamento: 6 ottobre 2012 11:49

Filippi (LaPresse)

SIENA – “Dobbiamo essere sempre ‘sul pezzo’, in allenamento e in partita”. Così il preparatore dei portieri della Juventus, Claudio Filippi, per la seconda settimana di fila protagonista della conferenza stampa alla vigilia della partita di campionato dei bianconeri. Argomento la gara di domani in casa del Siena.

“Incontreremo una squadra in salute, che ha 8 punti e sarebbe  quinta, senza la penalizzazione, come la Roma, che lotterà per lo scudetto, e la Fiorentina, che è una delle rivelazioni del campionato”, sottolinea l’allenatori dei portieri banconeri. “Quella del Siena è la terza difesa del campionato – spiega ancora Filippi – hanno già fatto sette gol, hanno vinto contro l’Inter e tenuto testa alla Lazio nell’ultima partita. In casa inoltre hanno sempre fornito ottime prestazioni. Ci aspettiamo un Siena forte, ma noi siamo  pronti, riposati e ci siamo allenati bene”.

Le fatiche di coppa insomma sono alle spalle, ma un’analisi della gara contro lo Shakhtar è ancora attuale:

“Abbiamo incontrato una signora squadra. Lo sapevamo e nel pre  partita Massimo (Carrera, ndr) ne aveva parlato. Conoscevamo le difficoltà dell’incontro e le qualità dei loro giocatori. Ne è uscito un pareggio che fa classifica e andando avanti vedremo quali saranno gli sviluppi della competizione. La Juve ha fatto la sua prestazione. Poco tifo? In effetti, quando è forte come con la Roma, è un valore aggiunto e noi ci teniamo molto ad avere sempre lo stadio pieno e così caldo”.

Tornando alla gara contro il Siena, la Juve  potrebbe trovare ulteriori energie dalla riduzione della squalifica di Conte:

“Non credo cambierà molto, perché in effetti in tutto questo periodo abbiamo lavorato bene. Il mister è sempre presente, ci trasmette ogni volta la sua energia e la squadra ha sempre risposto bene alle sue sollecitazioni”.

All’Artemio Franchi potrebbe essere applicato un turnover massiccio, ma in realtà “questa è una parola impropria in certi momenti – spiega Filippi – perché per turnover si intende un cambio pre organizzato. Le scelte invece vengono fatte a seconda di come il mister vede giocatori in allenamento”. Una sola  certezza quindi, riguardo alla formazione iniziale: “Giocherà Marrone – assicura il tecnico – Isla e Bendtner? Sono giocatori importanti, stanno lavorando bene e siamo soddisfatti del loro impegno. Quando il mister li vedrà in condizione avranno il loro spazio”.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other