Juventus-Torino, esplosi petardi fuori albergo bianconero

Pubblicato il 31 Ottobre 2015 15:06 | Ultimo aggiornamento: 31 Ottobre 2015 15:06

Juventus-Torino, esplosi petardi fuori albergo bianconero

Foto LaPresse

TORINO – Due grossi petardi sono esplosi nella notte fuori dall’albergo Air Palace di Leinì, alle porte di Torino, ritiro della Juventus da giovedì sera.

Sul posto sono intervenuti i carabinieri, ma al loro arrivo i teppisti erano già fuggiti. Tra le ipotesi la principale è proprio che si sia trattato di un’azione per disturbare il sonno della squadra di Massimiliano Allegri, impegnata oggi nel derby della Mole contro il Torino.

Notiziario di Juventus-Torino. JUVENTUS: TUTTI IN RITIRO, MARCHISIO DOVREBBE RECUPERARE Niente allenamento oggi per Claudio Marchisio, rimasto a riposo per smaltire i postumi dell’influenza che ieri gli ha fatto saltare la partita con il Sassuolo. Ma dovrebbe rientrare esserci stasera. E’ invece rientrato in gruppo Caceres. Nel derby mancherà Chiellini, che sarà squalificato per l’espulsione a Reggio Emilia. Nella difesa a 4 rientrerà Barzagli e dovrebbe trovare posto Sturaro. In attacco dal 1′ Morata. Dopo l’allenamento, la squadra bianconera ha raggiunto il ritiro (anticipato) in un albergo alle porte di Torino.

TORINO: VENTURA RITROVA PERES, BASELLI E QUAGLIARELLA quasi sicuramente Ventura anche per il derby non avrà Avelar e Gazzi che oggi hanno proseguito il lavoro differenziato. Da valutare le condizioni di Zappacosta, che ieri è uscito dal campo zoppicante. Il Torino è rimasto nel vago nella nota pubblicata sul sito ufficiale: “Nessuna novità per quanto concerne il bollettino medico”, è il messaggi criptico. Contro la Juve torneranno dal 1′ Bruno Peres e Baselli – che hanno giocato pochi minuti con il Genoa – e Quagliarella, rimasto in panchina con i rossoblu’.