Klopp: “Coronavirus? I miei calciatori possono saltare gli allenamenti se non se la sentono”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 23 Maggio 2020 19:16 | Ultimo aggiornamento: 23 Maggio 2020 19:16
Klopp: "Coronavirus? I miei calciatori possono saltare gli allenamenti se non se la sentono"

Klopp: “Coronavirus? I miei calciatori possono saltare gli allenamenti se non se la sentono” (foto Ansa)

LIVERPOOL (INGHILTERRA) – Jurgen Klopp è rivoluzionario anche nella fase di convivenza con il coronavirus.

Il tecnico tedesco ha deciso di lasciare carta bianca ai suoi calciatori, quelli che se la sentiranno si alleneranno mentre gli altri saranno liberi di non farlo.

Un po’ quello che è avvenuto al Chelsea con N’golo Kante.

Il campione del mondo con la Francia ha chiesto al suo club di non allenarsi perché non se la sentiva ancora.

Il Chelsea ha accolto la sua richiesta a patto che continui a tenersi in forma nella sua abitazione.

La spiegazione di Jurgen Klopp è riportata da gazzetta.it.

“Ho detto ai ‘miei’ calciatori che erano liberi di scegliere, prima di ricominciare ad allenarsi a piccoli gruppi.

Ho ricordato loro che, pur avendo un contratto di lavoro con il club, erano sul campo per una libera scelta, nessuno li aveva costretti.

Ho detto loro che non obbligavo nessuno allenarsi e che, nel caso in cui avessero scelto di non farlo, non avrebbero ricevute multe, né provvedimenti disciplinari.

Avrei rispetto la loro decisione al 100%.

Comunque, il primo giorno è stato belli ritrovarli – ha aggiunto l’allenatore tedesco del Liverpool campione d’Europa e del mondo in carica -.

Sono rimasti fermi per oltre due mesi, ma da loro ho ricevuto impressioni positive”.