Kolarov accende il calciomercato, piace sia alla Juventus che all’Inter

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 24 Luglio 2019 17:27 | Ultimo aggiornamento: 24 Luglio 2019 17:27
Kolarov Calciomercato Juventus Inter

Kolarov in azione durante una partita di Champions League della Roma (foto Ansa)

ROMA – Kolarov accende il calciomercato ma la Roma non ha alcuna intenzione di cederlo. Al termine dello scorso campionato, sembrava essere tra i partenti in estate ma l’arrivo di Paulo Fonseca ha cambiato le carte in tavola. L’allenatore portoghese lo ritiene incedibile per le sue qualità tecniche e comportamentali. Nonostante questo, Juventus e Inter starebbero pensando seriamente di prenderlo. Il terzino sinistro serbo piace molto anche al Fenerbahce che gli garantirebbe un ingaggio di quasi quattro milioni di euro netti a stagione. 

Kolarov, ecco perché piace ai nerazzurri. 

L’Inter vorrebbe Kolarov per affidargli le chiavi della fascia sinistra. Ad Antonio Conte piace perché è un esterno a tutto campo. E’ bravissimo in fase offensiva, tanto da diventare quasi il capocannoniere della Roma nella passata stagione ma sa giocare anche in fase difensiva perché nasce appunto come terzino sinistro. 

Antonio Conte lo preferirebbe sia a Ivan Perisic, bocciato pochi giorni fa, che a Dalbert. Al momento si tratta solamente in un interessamento perché i nerazzurri non hanno ancora presentato offerta alla Roma. La squadra allenata da Antonio Conte vuole chiudere prima la trattativa per Edin Dzeko per poi sferrare l’attacco al terzino sinistro della Roma. 

Ecco perché piace ai bianconeri. 

Come detto in precedenza, il terzino sinistro della Nazionale Serba piace molto anche alla Juventus. Anche in questo caso, i bianconeri devono prima lavorare in uscita e poi potranno presentare una proposta alla Roma.

La Juve sta cercando acquirenti per Alex Sandro, calciatore che non convince fino in fondo soprattutto per i limiti che ha palesato la scorsa stagione in fase difensiva. Sarri è intenzionato comunque a dargli una occasione prima di cederlo. Insomma, l’ex allenatore del Napoli vuole prima vederlo all’opera in allenamento prima di prendere una decisione definitiva sul calciatore brasiliano.