La smentita di Tevez: "Non mi sono rifiutato di giocare a Monaco"

Pubblicato il 28 Settembre 2011 11:27 | Ultimo aggiornamento: 28 Settembre 2011 11:28

Londra (Inghilterra) – Carlos Tevez cerca di ricucire lo strappo con Roberto Mancini e all'indomani del suo presunto rifiuto a entrare in campo nel secondo tempo della partita di Champions League a Monaco contro il Bayern la punta del Manchester City afferma che tra lui e il tecnico c'e' stato un fraintendimento.

''C'e' stata un po' di confusione in panchina – ha detto il giocatore in una dichiarazione, evidentemente contrito – e penso che la mia risposta non sia stata capita. Non avevo nessuna intenzione di disobbedire agli ordini del tecnico''.

''Voglio chiedere scusa a tutti i tifosi per qualsiasi incomprensione avvenuta a Monaco – ha aggiunto l'attaccante argentino, che Mancini non vuole piu' in squadra – Tutti sanno che quando sono sul campo do' sempre il massimo. Ieri sera mi ero riscaldato ed ero pronto ad entrare. Non voglio approfondire ora i motivi per i quali questo non e' successo, ma ci tengo a sottolineare che non mi sono rifiutato di giocare''.

Il presunto diniego del giocatore a scendere in campo era stato rivelato al termine della partita dallo stesso Mancini, che aveva anche annunciato l'intenzione di parlare della questione con i dirigenti e il presidente per arrivare all'allontanamento del giocatore.