Lanciano-Pescara, formazioni derby Serie B: Maniero e Turchi le stelle in campo

di Redazione Blitz
Pubblicato il 15 Dicembre 2013 9:54 | Ultimo aggiornamento: 15 Dicembre 2013 9:54
Lanciano-Pescara, formazioni derby Serie B: Maniero e Turchi le stelle in campo (LaPresse)

Lanciano-Pescara, formazioni derby Serie B: Maniero e Turchi le stelle in campo (LaPresse)

LANCIANO, STADIO BIONDI – Lanciano-Pescara, le probabili formazioni del derby del campionato di Serie B Eurobet: Riccardo Maniero e Manuel Turchi le stelle in campo.

PROBABILI FORMAZIONI, ORE 12.30.
VIRTUS LANCIANO: Sepe, De Col, Troest, Amenta, Aquilanti, Minotti, Casarini, Buchel, Falcinelli, Turchi, Di Cecco

PESCARA: Pigliacelli, Zauri, Schiavi, Capuano, Balzano, Mascara, Brugman, Rossi, Politano, Maniero, Ragusa

Curiosità dell’ultima ora in Serie B:

A margine dell’ennesima contestazione che lo ha colpito, ed in riferimento ai numerosi spettatori che lo invitano ‘ad andare via’, il presidente della Juve Stabia Manniello ha ribadito che “già in una conferenza stampa della scorsa estate manifestai la mia piena disponibilità a farmi da parte, a far subentrare in società persone più brave di me.

Se cosi non è stato, è perchè nonostante varie ricerche non vi è stato nessun potenziale acquirente interessato a rilevare la Juve Stabia. Mi preme allora ribadire, cosi da rassicurare i tanti esperti di calcio della tribuna coperta e scoperta, che sono ancora disponibile a cedere sin da domani la società al valore simbolico di 1 euro.

Ricordo pure, a chi spesso lo dimentica, che la mia avventura nella Juve Stabia inizia come socio di minoranza insieme ad altre 3 persone. Se oggi mi ritrovo solo, non è certo per mio desiderio (“cornuto e mazziato”, come diceva un vecchio proverbio)”.

Quindi Mannello prosegue: “Sebbene consapevole che la riconoscenza è un sentimento del giorno prima, invito i sostenitori a riflettere sul fatto che la serie B in una piazza come la nostra sia l’eccezione, non la regola. A conferma di ció, in più di 100 anni di gloriosa storia, la nostra squadra ha calcato questi campi solamente 4 volte.

Come Presidente mi assumo la piena responsabilità dei mediocri risultati sportivi raggiunti finora in questo campionato. Seppur in buona fede, è evidente che ho commesso errori. Come primo tifoso, vi assicuro che sono il primo a soffrirne. Ciò nonostante non bisogna mollare, almeno non adesso. Tutti uniti, possiamo ancora farcela…”.