Reggio Calabria: lascia porta vuota per protesta contro rigore

Pubblicato il 15 Ottobre 2012 10:15 | Ultimo aggiornamento: 15 Ottobre 2012 10:14

POLISTENA (REGGIO CALABRIA) – Clamorosa protesta ieri pomeriggio nello stadio di Polistena, nel reggino, dove era in corso la partita di calcio tra la locale squadra e la Palmese, valida per il campionato di promozione calabrese.

A metà  del secondo tempo, mentre il risultato era di parità  (1-1), l’arbitro, Bianchi di Reggio Calabria, ha concesso un rigore alla Palmese ed ha espulso il portiere del Polistena.

Sia in campo che sugli spalti gli animi si sono accesi con numerose proteste tanto che la gara è  rimasta ferma per oltre sei minuti. Subito dopo la squadra del Polistena ha effettuato un cambio di calciatore facendo entrare in campo il secondo portiere.

Quest’ultimo, in segno di protesta, si è  diretto verso la porta e si è appoggiato ad uno dei pali lasciando così  che il calciatore della Palmese segnasse il gol calciando il rigore.

Subito dopo la partita e’ ripresa regolarmente e si e’ conclusa con il risultato di parita’ (2-2).