Sport

Lazio deferita per gli adesivi di Anna Frank. Niente squalifica a Lotito che salva la poltrona

lazio-anna-frank-deferita

Lazio deferita per gli adesivi di Anna Frank. Niente squalifica a Lotito che salva la poltrona

ROMA – Lazio deferita per gli adesivi di Anna Frank. Niente squalifica a Lotito che salva la poltrona. Il procuratore della Figc, Giuseppe Pecoraro, ha deferito la Lazio per la vicenda degli adesivi con Anna Frank in maglia della Roma lasciati nella curva sud dello stadio Olimpico durante la gara col Cagliari (articolo 11 cgs sulla discriminazione razziale).

Proposta invece, e trasmessa alla procura del Coni per le valutazioni del caso, l’archiviazione per il presidente del club, Claudio Lotito, per l’escamotage del passaggio dei tifosi della curva Nord squalificata in Sud. A Lotito il capo della Procura della Federcalcio aveva inizialmente contestato la violazione del’articolo 1 bis del codice di giustizia sportiva, quello sull’obbligo di lealtà sportiva.

“Non accetto strumentalizzazioni, non si trattava di escamotage ma di un’iniziativa antirazzismo”, ha contrattaccato nei giorni scorsi Lotito, consapevole di rischiare una squalifica. In quel caso avrebbe dovuto fare i conti con le nuove norme federali che vietano ai suoi tesserati di esercitare cariche in Figc se negli ultimi 10 anni sono stati cumulati più di dodici mesi di inibizione. Tra sentenze di primo grado e ricorsi, attualmente – fanno sapere in Figc – il presidente Lazio rischia di avvicinarsi al tetto dei 12 mesi: tutto dipendeva dalla richiesta di Pecoraro, cioè da un deferimento che alla fine non è arrivato.

To Top