Lazio-Benevento, bidello prende a testate poliziotti allo stadio: arrestato

di Redazione Blitz
Pubblicato il 3 aprile 2018 9:02 | Ultimo aggiornamento: 3 aprile 2018 9:02
bidello prende a testate poliziotti

Una veduta dello Stadio Olimpico

ROMA – La vittoria della sua squadra del cuore, la Lazio, sul Benevento per 6 a 2 non è bastata a un bidello di 34 anni che, esaltato da qualche bicchiere di birra di troppo, dopo aver insultato i tifosi avversari, se l’è presa con le forze dell’ordine allo stadio, finendo per essere condannato con rito abbreviato a 9 mesi per resistenza a pubblico ufficiale e lesioni.

Tutte le notizie di Blitzquotidiano in questa App per Android. Scaricatela

Il bidello, racconta Marco Carta sul Messaggero, dopo il vantaggio della Lazio, si è avvicinato al settore dei tifosi ospiti iniziando a provocarli. I primi che cercano di mettere in riga il bidello sono gli steward. Poi arrivano i poliziotti in servizio presso lo stadio. Ma il 34enne prende di mira uno degli agenti e lo colpisce con una testata. Poi rifila un’altra capocciata ad un altro poliziotto che a fatica lo sta accompagnando presso gli uffici di polizia giudiziaria.

I due agenti hanno riportato lesioni guaribili in pochi giorni. Mentre il bidello, incensurato, una pasquetta a piazzale Clodio e una condanna a 9 mesi, con pena sospesa e non menzione.