Lazio-Eintracht, allarme ultrà tedeschi dopo disordini di Francoforte

di Redazione Blitz
Pubblicato il 12 Dicembre 2018 22:23 | Ultimo aggiornamento: 12 Dicembre 2018 22:25
Lazio-Eintracht, allarme ultrà tedeschi dopo disordini di Francoforte

Lazio-Eintracht, allarme ultrà tedeschi dopo disordini di Francoforte

ROMA – La qualificazione in tasca, il secondo posto ormai matematico. L’unico obiettivo per la Lazio contro l’Eintracht Francoforte nell’ultimo scontro dei gironi di qualificazione d’Europa League è quello di reagire alle critiche per l’astinenza da vittorie nell’ultimo mese e soprattutto quella di “evitare brutte figure”, come sentenzia alla vigilia Simone Inzaghi, ancora memore del ko di Cipro contro l’Apollon Limassol.

“A volte quando non si hanno motivazioni si va incontro a brutte figure e non le vogliamo fare. Metterò in campo una squadra competitiva che possa darmi una buona prestazione per chiudere al meglio il girone”, afferma il tecnico biancoceleste, che sulle critiche a Milinkovic-Savic si dice sicuro che “dovrà rispondere sul campo”.

In settimana alcuni ultras laziali lo avevano etichettato “zingaro” su uno striscione apparso nei pressi dello stadio Olimpico dopo il pareggio con la Sampdoria. Il serbo dovrà reagire ma difficilmente lo potrà fare domani sera. Tra i titolari attuali, Inzaghi potrebbe puntare solo su Acerbi, forse Luis Alberto al fianco di Correa in attacco. In mezzo al campo, spazio a Berisha, Murgia e Cataldi: “Siamo un gruppo unito e consapevoli della nostra forza – ha detto quest’ultimo -, dobbiamo solo limare qualche piccolo errore e tenere la concentrazione per tutti i 90 minuti”.

Allarme ultrà tedeschi 

Preoccupa, invece, molto di più l’ordine pubblico. Tra oggi e domani nella Capitale sono previsti circa novemila tedeschi, di cui 400 ultrà. L’allerta ordine pubblico è scattata già da ieri, con il piano di sicurezza illustrato ieri sera al tavolo tecnico presieduto dal questore Guido Marino.

Particolare attenzione al rischio di scontri dopo i disordini avvenuti in occasione del match di andata e soprattutto perché non si esclude l’arrivo a Roma di supporter dell’Atalanta, gemellati con quelli del Francoforte.

Oltre allo stop alla vendita di bevande in bottiglie e contenitori in vetro nelle zone nevralgiche, sono predisposti particolari servizi di vigilanza e pattugliamento già da oggi nei pressi dello stadio e nelle zone maggiormente frequentate del centro storico.

L’ingresso della tifoseria tedesca all’Olimpico è stato anticipato alle ore 15:30 per facilitarne l’afflusso, mentre dalle 16.00 verrà interdetto il traffico veicolare verso l’impianto.

LEGGI ANCHE:
Classifica, calendario, risultati e marcatori del campionato di Serie A.
Come funziona l’abbonamento a Dazn per vedere le partite di Serie A.
I siti legali dove vedere in streaming le partite di calcio.