Lazio, Immobile e Leiva ancora indisponibili in Champions. La Uefa li blocca, ma a Torino erano in campo

di Redazione Blitz
Pubblicato il 3 Novembre 2020 14:56 | Ultimo aggiornamento: 3 Novembre 2020 14:56
Claudio Lotito, tasse e tamponi su misura

Lotito, tasse e tamponi su misura (nella foto d’archivio Ansa, Ciro Immobile)

Indisponibili martedì scorso a Bruges, in campo a Torino, di nuovo indisponibili domani contro lo Zenit. E’ giallo sulle condizioni di Immobile e Leiva.

La Lazio, che domani affronterà lo Zenit in Champions League, dovrà fare a meno di Strakosha, Leiva e Immobile.

Non convincono i test effettuati dai tre calciatori. Ed ecco spiegato per quale motivo Strakosha, Leiva e Immobile hanno lasciato Formello con i propri mezzi.

Questa mattina alla Lazio è stato reso noto l’esito dei tamponi Uefa, ma la società come noto non comunica eventuali casi di positività al Covid.

Altre tre tegole per Inzaghi in vista del delicato match di Champions League in terra russa, senza contare le assenze già preventivate di Luis Alberto, Lazzari e Djavan Anderson sempre per i test molecolari risultati positivi.

Immobile e Leiva out in Champions, cosa succede?

La spiegazione, secondo il Corriere dello Sport, dell’indisponibilità di Immobile e degli altri due compagni in Champions sarebbe legata ad una decisione dell’Uefa, che potrebbe non aver dato l’autorizzazione a giocare contro lo Zenit.

In Serie A contro il Torino invece Ciro Immobile (autore di un gol) così come Lucas Leiva, aveva potuto giocare per il tampone negativo che gli aveva dato il via libera al campo.

Vedremo se la Lazio farà chiarezza sulla situazione. (fonte CORRIERE DELLO SPORT)