Lazio-Inter, perfetta parità all’Olimpico: 1-1 con un espulso per parte

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 4 Ottobre 2020 17:27 | Ultimo aggiornamento: 4 Ottobre 2020 17:27
Lazio-Inter, perfetta parità all'Olimpico: 1-1 con un espulso parte

Lazio-Inter, perfetta parità all’Olimpico: 1-1 con un espulso per parte (foto Ansa)

Lazio e Inter si sono divise la posta in palio all’Olimpico, la partita è terminata sull’1-1 con un espulso a testa.

L’Inter fallisce l’aggancio alla vetta della classifica pareggiando per 1-1 sul campo di una Lazio che ha trovato riscatto dopo la disfatta interna contro l’Atalanta.

Perfetta parità sia nel punteggio che nel computo degli espulsi, 1-1 con un rosso per parte. 

L’Inter ha cercato il blitz con la rete di Lautaro Martinez ma poi Sergej Milinkovic Savic ha impattato il match nella ripresa. 

L’argentino ha sbloccato la partita al trentesimo con una girata da due passi dopo una grande azione di Perisic sulla fascia.

Dopo la rete del ‘Toro’, i nerazzurri hanno avuto diverse possibilità per raddoppiare ma le hanno fallite con lo stesso Lautaro e Lukaku.

Nella ripresa, la Lazio ha pareggiato i conti con un bel colpo di testa di Milinkovic su lancio di Acerbi. Il serbo ha sovrastato un frastornato Perisic.

Nel momento migliore della Lazio, Immobile ha lasciato i suoi in dieci uomini. Infatti il centravanti campano è stato autore di un fallo da reazione su Vidal  e ha rimediato un inevitabile cartellino rosso.

Nonostante la superiorità numerica, l’Inter non è riuscito più a tornare in vantaggio. I nerazzurri ci sono andati vicino con un palo di Brozovic ma per il resto non sono riusciti più a creare chiare occasioni da gol.

Nel finale di partita, Sensi si è fatto prendere dal nervosismo e ha fatto l’Immobile. Nel senso che si è fatto cacciare per una manata a Patric replicando quanto fatto poco prima dal centravanti campano. 

Per l’Inter sono due punti persi mentre per la Lazio è un punto guadagnato per come si era messa la partita.