Sport

Lazio-Iran 1-1: gol di Bresciano

Lazio e Iran hanno pareggiato 1-1 (0- 1) in una gara amichevole disputata ad Auronzo di Cadore, la seconda della stagione per la formazione biancoceleste.

Lazio, (3-5-2): Berni (60′ Bizzarri), Biava (60′ Diakite’), Stendardo (60′ Cribari), Radu (60′ Zauri), Pintos (60′ Scaloni), Brocchi (60′ Perpetuini), Ledesma (60′ Matuzalem), Mauri (60′ Bresciano), Del Nero (60′ Cavanda), Rocchi (37′ Kozak), Zarate. All.: Reja. Reti: 13′ Kalhatbari, 80′ Bresciano.

Un cospicuo dispiegamento di forze dell’ordine, la presenza della troupe di Al Jazeera e spalti colmi hanno fatto da contorno al secondo test stagionale della Lazio di Reja contro la nazionale iraniana.

Un appuntamento più attendibile, e decisamente più acceso, rispetto a quello di sabato scorso contro l’Auronzo. L’assenza di Andrè Dias (ritorno previsto tra stasera e domani) ha obbligato il tecnico goriziano al terzetto difensivo (nel 3-5-2) composto da Biava, Stendardo e Radu, che dopo 12′ si lasciava però sorprendere dall’inserimento centrale di Khalatbari che freddava il vice Muslera, Berni, con un diagonale preciso, portando in vantaggio l’Iran.

Desiderosi di mettersi in mostra e con un pizzico di cattiveria agonistica di troppo, i giocatori iraniani, sono stati spesso ripresi da Brocchi (e non solo), che ha guidato nella consueta posizione da interno destro il centrocampo capitolino. Al suo fianco un già positivo Ledesma e Mauri, preferito inizialmente a Matuzalem e al neo-arrivato Mark Bresciano, con Pintos e Del Nero sulle fasce. Davanti la coppia formata da Zarate e Rocchi.

E la brutta notizia della giornata è arrivata proprio dal capitano biancoceleste che, a 10′ dal termine della prima frazione, ha alzato bandiera bianca per un problema muscolare alla coscia sinistra. Borsa del ghiaccio per il bomber veneto e soprattutto la speranza che gli accertamenti delle prossime ore non certifichino importanti lesioni.

Sarebbe una brutta tegola per Reja che deve già fronteggiare la degenza post operatoria di Sergio Floccari. Nella ripresa girandola di campi: Bizzarri al posto di Berni, Diakitè, Cribari e Zauri nel terzetto di difesa, Bresciano e Matuzalem nel ruolo rispettivamente di vice Mauri e Ledesma.

Si vanno, dunque, schiarendo le intenzioni di Reja che, malgrado caratteristiche diverse, ha aperto ufficialmente il duello tra il centrocampista argentino e quello brasiliano. A siglare nel finale, al 37′, il pari per la Lazio era proprio l’unico acquisto del mercato biancoceleste (Gonzalez e Pintos non hanno ancora visto depositare il loro contratto presso la Lega): Mark Bresciano.

Cross da sinistra di Cavanda, pasticcio difensivo della retroguardia iraniana ed inserimento sotto porta dell’australiano che fissava il risultato finale sull’1-1.

To Top