Lazio, rapinato Maurizio Manzini: una ragazza gli scippa l’orologio

di Redazione Blitz
Pubblicato il 8 Febbraio 2020 17:52 | Ultimo aggiornamento: 8 Febbraio 2020 19:23
Lazio, Maurizio Manzini rapinato di un orologio da una 20enne mentre era in macchina

Maurizio Manzini è lo storico team manager della Lazio. Sarebbe stato rapinato di un orologio da una 20enne

ROMA- Rapina oggi pomeriggio alle 15.30 ai Parioli, nella Capitale. Vittima Maurizio Manzini, team manager della Lazio, che transitava con la sua auto in via Panama quando è stato avvicinato da una ragazza di circa 20 anni. Secondo quanto scritto da AGI, la giovane avrebbe fatto abbassare il finestrino a Manzini e gli avrebbe sottratto l’orologio. Sul caso indaga la polizia.  

Maurizio Manzini, una vita nella Lazio: è lo storico team manager dei biancocelesti. 

Maurizio Manzini è lo storico team Manager della Lazio, nato a Roma il 25 novembre 1940. Come scrive laziowiki.org, Manzini è l’unico Laziale in una famiglia di accesi sostenitori giallorossi.

Alla Lazio in veste ufficiale dal 1988 ma come collaboratore dal 1971. Ebbe il primo impatto con i biancocelesti a Lugano, nell’albergo che ospitava la squadra prima di una partita di Coppa delle Alpi e lui, che lavorava a Milano nella compagnia aerea BEA e tifoso laziale, era andato lì per salutare i giocatori.

Trasferitosi a Roma in qualità di Direttore delle vendite della compagnia aerea privata Itavia per l’Italia centrale, si accorse che tra i clienti vi era la Lazio ed ebbe pertanto occasione di organizzare una trasferta a Bergamo. Divenne molto amico del segretario Fernando Vona e costituì il punto di riferimento per i viaggi della squadra. Il resto è storia (fonti AGI e laziowiki.org) (video YouTube con il premio Lazialità ricevuto da Manzini nel 2011).