Lazio, addio scudetto: il Milan cala il tris allo Stadio Olimpico

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 4 Luglio 2020 23:23 | Ultimo aggiornamento: 4 Luglio 2020 23:23
Lazio, addio scudetto: il Milan cala il tris Stadio Olimpico

Lazio, addio scudetto: il Milan cala il tris allo Stadio Olimpico (foto Ansa)

Serie A, Lazio-Milan 0-3, gol: Calhanoglu al 23′, Zlatan Ibrahimovic su rigore al 33′ e Ante Rebic al 59′.

La Lazio crolla in casa contro il Milan e dice praticamente addio al sogno scudetto. Adesso la Juventus, che continua a vincere facilmente tutte le partite che gioca, è volata a più sette sui biancocelesti.

Successo prezioso per il Milan che ha avvicinato la Roma consolidando la sua posizione in zona Europa League. Stasera non c’è stata storia all’Olimpico. 

La Lazio, priva degli squalificati Immobile e Caicedo, era davvero spuntata e non ha impensierito mai seriamente i rossoneri.

Il Milan ha chiuso la partita già nel primo tempo con le reti di Calhanoglu, con deviazione decisiva di Parolo, e di Zlatan Ibrahimovic su calcio di rigore (Strakosha aveva parato la sua conclusione ma poi si è fatto sfuggire il pallone in fondo al sacco).

Nella ripresa, la Lazio ha provato a rientrare in partita ma il gol di Lazzari è stato annullato per fuorigioco. Così il Milan ne ha approfittato per segnare il gol del definitivo tre a zero con il ‘solito’ Rebic su assist delizioso di Bonaventura.

Biancocelesti mai realmente in partita.

La Lazio, priva di Immobile e Caicedo, scende in campo con Strakosha; Patric, Acerbi, S. Radu; Lazzari, Milinkovic-Savic, Leiva, Parolo, Jony; Luis Alberto; Correa. ALL.: S.Inzaghi.

A DISP: Proto, Guerrieri, Vavro, Jorge Silva, Bastos, Armini, J. Lukaku, Cataldi, Falbo, D. Anderson, A. Anderson.

Nel Milan c’è il grande ritorno, da titolare, di Ibrahimovic. Il Milan sfida la Lazio con G. Donnarumma; Conti, Kjaer, Romagnoli, Hernández; Saelemaekers, Kessie, Bennacer, Calhanoglu; Bonaventura; Ibrahimovic. ALL.: Pioli.

A DISP.: Begovic, A. Donnarumma, Calabria, Gabbia, Laxalt, Biglia, Brescianini, Krunic, Paquetá; Leao, Maldini, Rebic.

ARBITRO: Calvarese di Teramo.

Dopo una fase di studio, la Lazio ha creato la prima occasione da gol della partita con Correa.  Su cross di Jony, Correa liscia la sfera da ottima posizione.

Milan in vantaggio al 23′. Il calciatore turco ha segnato con la complicità di Parolo che ha deviato la sua conclusione a rete dal limite dell’area di rigore della Lazio.

Lazio vicina al pareggio al 29′. Il tiro a botta sicura di Luis Alberto è stato murato da Kjaer. Rete annullata al Milan al 31′, Ibrahimovic aveva segnato su cross di Conti ma era in fuorigioco.

Raddoppio del Milan al 33′. Mano di Radu su cross di Saelemaekers. Dagli undici metri non ha fallito Ibrahimovic. Primo tempo a senso unico, i rossoneri lo hanno chiuso meritatamente sul due a zero.

A inizio ripresa, l’arbitro ha annullato una rete a Lazzari per una netta posizione di fuorigioco dell’esterno biancoceleste.

Il Milan ha chiuso i giochi al 59′. Bonaventura ha messo in porta Rebic con un grande assist. Il centravanti croato non ha sbagliato davanti a Strakosha.

Rossoneri vicini al quarto gol al 70′. La difesa della Lazio si è dimenticata di Theo Hernandez ma lo spagnolo ha calciato sul corpo di Strakosha.

E’ finita, il Milan ha vinto 3 a 0 contro la Lazio consolidando il suo posizionamento Europa League. I biancocelesti sono scivolati a meno sette dalla Juventus dicendo praticamente addio al sogno scudetto.