Lazio, Reja: “Contro il Bari voglio 11 leoni”

Pubblicato il 13 Marzo 2010 15:13 | Ultimo aggiornamento: 13 Marzo 2010 15:13

«A questo punto della stagione fare tabelle non serve proprio a niente. Dobbiamo giocare alla morte partita dopo partita: contro il Bari voglio vedere undici leoni in campo».

Il tecnico della Lazio, Edy Reja, mette da parte calcoli e tabelle salvezza, e si augura che la sua squadra possa finalmente superare quel blocco psicologico che non le ha permesso di esprimersi al meglio. «Non c’è più tempo da perdere – ha aggiunto in conferenza stampa – Se abbiamo questi punti in classifica un motivo ci sarà. Tutti pensavano che questa squadra avesse dei valori importanti e potesse lottare nella parte sinistra della classifica. Ma evidentemente le qualità non bastano se non sono accompagnate da carattere, decisione e coraggio. Mettiamo da parte le paure, voglio vedere undici leader».

Intanto la Lazio ritroverà i suoi tifosi: saranno in 50 mila all’Olimpico per spingere la formazione biancoceleste a ritrovare quel successo che manca da un mese (2-0 a Parma). «Questa è una grande notizia – ha aggiunto Reja – era un pò triste vederlo semideserto. Ora mi auguro che i nostri sostenitori possano andare via gratificati dalla prestazione della squadra e soprattutto dal risultato».

Purtroppo non ci sarà Zarate, squalificato, che assisterà al match dalla Curva Nord. «Peccato – ha concluso Reja – Mauro è una risorsa importante che viene meno. Ma è un fatto molto positivo che vada in curva in mezzo ai tifosi. Sono molto contento di questo anche perchè lui è particolarmente amato».