Sport

Lazio-Roma: punito il vigile ultrà che esulta e grida “Ma che siete venuti a fa”

Lazio-Roma: punito il vigile ultrà che esulta e grida "Ma che siete venuti a fa"

Lazio-Roma: punito il vigile ultrà che esulta e grida “Ma che siete venuti a fa”

ROMA – Lazio-Roma: punito il vigile ultrà che esulta e grida “Ma che siete venuti a fa”. Quando al 32° minuto del secondo tempo Radja Naingolan ha raddoppiato il vantaggio della Roma sulla Lazio, travolto dall’entusiasmo dei giocatori in campo, dei (pochi) tifosi in Curva Sud anche il vigile motociclista del Gruppo pronto intervento traffico, quel giorno in servizio al derby, non ha retto più. Uno fra i tanti video girati nel massimo momento di eccitazione e trionfo lo ha immortalato mentre smette i panni del tutore della legge severo ed imparziale per indossare quelli dell’ultrà scatenato. Eccolo dunque mentre esulta e si unisce come impazzito al coro di scherno rivolto ai laziali (“ma che siete venuti a fa”).

Il video l’ha trasformato seduta stante in un eroe (giallorosso) del web. Ma, ha anche attirato l’attenzione dei suoi superiori che non potevano far finta di niente. Una punizione non gliela toglie nessuno.

“È stato avviato ieri un procedimento disciplinare nei riguardi del motociclista del Gruppo Pronto Intervento Traffico che, in servizio al derby domenica scorsa presso lo stadio Olimpico, ha assunto in uniforme comportamenti da tifoso del tutto inopportuni e poco professionali “– ha dichiarato in una nota Diego Porta, Comandante del Corpo di Polizia Locale di Roma Capitale. “Episodi come questo non possono essere tollerati poiché lesivi dell’immagine di tutto il Corpo. Chi indossa una divisa ha il dovere di tenere comportamenti esemplari” – ha concluso Porta.

To Top