Lazio-Simone Inzaghi ancora insieme, il tecnico ha rinnovato il contratto

di Redazione Blitz
Pubblicato il 3 Giugno 2019 16:21 | Ultimo aggiornamento: 3 Giugno 2019 16:21
Lazio-Simone Inzaghi ancora insieme, il tecnico ha rinnovato il contratto

Lazio-Simone Inzaghi ancora insieme, il tecnico ha rinnovato il contratto. Foto
ANSA

ROMA – Simone Inzaghi resta alla Lazio. Il tecnico, che nelle scorse settimane era stato accostato alla panchina della Juventus prima della decisione di Andrea Agnelli di puntare su Maurizio Sarri, ha deciso di restare alla Lazio anche per i prossimi anni.

Inzaghi ha vinto due trofei nel corso di questa sua avventura da tecnico della Lazio, la Supercoppa Italiana contro la Juventus e la Coppa Italia contro l’Atalanta.

“Abbiamo rinnovato il contratto con Simone Inzaghi”. A dare l’ufficialità del prolungamento del contratto di Simone Inzaghi con la Lazio è stato direttamente il presidente Claudio Lotito.
  

  “Era nell’ordine delle cose, al di là di quelle che sono state le battaglie della stampa – ha detto il patron biancoceleste ai microfoni di Radio Rai 1 – io non ho mai proferito parola né assunto posizioni che potessero far presagire un epilogo diverso. Adesso ripartiamo tutti insieme, cerchiamo di confrontarci per raggiungere gli obiettivi che negli ultimi tre anni avevamo alla portata ma non siamo riusciti a raggiungere”.

Ecco cosa aveva detto il presidente della Lazio Claudio Lotito su Simone Inzaghi pochi giorni prima del rinnovo del tecnico biancoceleste nel corso di un forum al Corriere dello Sport. 

“Simone Inzaghi è un problema che per me non si pone: io non sono disposto a privarmi di lui, non so cosa voglia fare lui..”. 

“Il tecnico è stato fondamentale nella crescita della Lazio, e io l’ho fortemente voluto come allenatore, prima alle giovanili e poi in prima squadra – ha aggiunto il presidente della Lazio – Tra noi c’e’ un rapporto personale.

Se mi chiedesse di andare alla Juve? Mi addolorerebbe, non avrebbe capito che tipo di rapporto ho io. Ma e’ una possibilità che non mi prefiguro, poi la vita…Ma non sono abituato a fasciarmi la testa prima”. “La Juve un punto di arrivo? Perche’, non lo può essere anche la Lazio? (fonte Ansa).