Lazio-Spal, botte e sprangate dopo l’amichevole. Perquisiti trenta ultras a Roma e Ferrara

di Redazione Blitz
Pubblicato il 5 Settembre 2018 11:15 | Ultimo aggiornamento: 5 Settembre 2018 11:16
Lazio-Spal, botte e sprangate dopo l’amichevole. Perquisiti trenta ultras a Roma e Ferrara

Lazio-Spal, botte e sprangate dopo l’amichevole. Perquisiti trenta ultras a Roma e Ferrara

ROMA – In mattinata, gli agenti della Digos di Roma hanno eseguito i decreti di perquisizione emessi dalla Procura della Repubblica di Belluno a carico di 9 appartenenti al gruppo di tifosi della Lazio, “irriducibili”, indagati a motivo degli scontri con i tifosi della Spal il 28 luglio scorso durante il ritiro di Auronzo di Cadore [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui, Ladyblitz clicca qui  – Cronaca Oggi, clicca qui].

Come scrive Il Corriere dello Sport nella sua edizione online, stessi provvedimenti eseguiti dalla Digos di Ferrara, nei confronti di 22 tifosi spallini. Le due tifoserie si erano scontrate presso un bar, con assalti a colpi di armi improprie quali bastoni, cinghie e catene, assalti che procurarono il ferimento di alcuni tifosi.

Come prosegue Il Corriere dello Sport, attraverso le analisi dei filmati girati dai cittadini presenti, gli indagati sono stati identificati: a questi ultimi è stato anche notificato l’avvio del procedimenti per essere sottoposti a DASPO.