Chievo-Lazio 1-3, le pagelle: Hernanes e Klose gol pesanti

Di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 16 settembre 2012 14:22 | Ultimo aggiornamento: 16 settembre 2012 14:22

Chievo – Lazio (Foto Ansa)

VERONA, STADIO BENTEGODI – Chievo-Lazio 1-3, le pagelle. Hernanes e Klose hanno segnato le reti della vittoria per la squadra allenata da Vladimir Petkovic. La rete della bandiera del Chievo è stata segnata da Sergio Pellissier su calcio di rigore. Nulla da fare per gli uomini di Mimmo Di Carlo.

CHIEVO (4-3-1-2):Sorrentino; Sardo, Dainelli, Cesar, Jokic; Luciano, L. Rigoni, Hetemaj; Thèrèau; Di Michele, Pellissier. A disp.: (Puggioni, Andreolli, Viotti, Frey, Papp, Vacek, M. Rigoni, Guana, Cruzado, Samassa, Moscardelli, Stoian) All. Di Carlo

LAZIO (4-1-4-1): Marchetti; Konko, Dias, Biava, Cavanda; Ledesma; Candreva, Hernanes, Gonzalez, Mauri; Klose. A disp.: (Bizzarri, Carrizo, Scaloni, Ciani, Lulic, Cana, Ederson, Onazi, Rocchi, Zarate, Floccari, Kozak)

Arbitro: Rizzoli di Bologna (assistenti: De Luca-Maggiani; assistenti di porta: Calvarese-Borriello; IV°: Padovan).

Chievo Verona.

SORRENTINO 5.5 – Il portiere del Chievo può poco sul tiro dalla distanza di Hernanes ma non è esente da responsabilità sulla rete realizzata da Miro Klose.
SARDO 5 – Il terzino del Chievo non è incisivo in fase offensiva e non è attento in fase difensiva.

DAINELLI 5 – Da quelle parti Klose ha fatto il buono ed il cattivo tempo.

CESAR 5.5 – La mette sul piano fisico con Klose ma non sempre è efficace.

LUCIANO 5.5  – Avanza spesso a testa bassa ma azzecca pochissimi cross.

RIGONI 6 – Dà geometria al centrocampo del Chievo ma non è ben assistito dai compagni di squadra.

HETEMAJ 5 – Si è spento nella morsa del centrocampo della Lazio.

DI MICHELE 4.5 – L’attaccante del Chievo ha fallito una clamorosa occasione da rete dopo una sbavatura di Andrè Dias.

PELLISSIER 6 – L’attaccante del Chievo ha segnato la rete della bandiera per la sua squadra su calcio di rigore.

THEREAU  5 – Andrè Dias lo ha sostanzialmente annullato.

JOKIC 5.5  – Benino in fase d’impostazione, male in fase di copertura.

RIGONI M. 5.5 – Entra nel secondo tempo. Qualche buona giocata di prima e poco altro.

MOSCARDELLI 5 – Entra in campo a venti minuti dal termine e si mangia un gol davanti a Marchetti. Non una giornata da ricordare per lui.

STOIAN SV – Gioca troppo poco per ricevere una valutazione.

SS Lazio.

MARCHETTI  6.5  – Nell’unica parata della sua partita ha risposto da campione ad un tiro a botta sicura di David Di Michele.

KONKO  6 – Il terzino destro della Lazio ha rispettato le consegne tattiche di Petkovic.

DIAS 5.5 – Ha commesso un grave errore che poteva costare caro alla Lazio. Il suo retropassaggio poteva propiziare la rete dell’1-1 per il Chievo Verona ma per sua fortuna Di Michele ha fatto scena muta.

CANA 6 – E’ entrato in campo sul risultato di 2-0 per la Lazio e ha svolto bene il suo compitino.

SCALONI  6 – Stesso discorso fatto per Lorik Cana. E’ una pedina preziosa per Petkovic. Quando entra in campo a partita iniziata raramente delude.

BIAVA 6.5 – Autoritario. Biava non ha commesso nessun errore e ha controllato molto bene Sergio Pellissier.

CAVANDA 7 – Che sorpresa. Il giovane terzino della Lazio ha giocato bene in fase offensiva, e non è una novità, ma ha fatto anche un figurone in fase difensiva, ed è una novità.

LEDESMA 6.5 – E’ il leader della Lazio in mezzo al campo. Non ha sbagliato nemmeno un passaggio.

CANDREVA 6 – Si accende ad intermittenza. Ha talento ma oggi ha sprecato troppe occasioni importanti in fase d’attacco.

HERNANES 8 – Il migliore in campo. Ha segnato il gol dell’1-0  e ha grandi meriti anche in occasione della rete del raddoppio di Miro Klose.  Ha chiuso i giochi con una meravigliosa azione personale. Un campione.

GONZALEZ 6 – Solito lavoro prezioso nella fascia mediana del campo. E’ un mastino.

MAURI 6 – Meno brillante del solito. Ha fallito una buona occasione da rete.

KLOSE 7.5 – Non solo opportunismo. Klose è anche un uomo squadra che sà dialogare molto bene con Hernanes e gli altri compagni di reparto. Segna il solito gol “alla Klose”.

EDERSON SV – Entra giusto in tempo per festeggiare la vittoria della sua squadra.