Lazio-Siena in diretta tv su SportItalia: Zarate in cerca di gol

Pubblicato il 25 luglio 2012 10:16 | Ultimo aggiornamento: 25 luglio 2012 10:16

Petkovic (LaPresse)

ROMA –  Lazio-Siena sarà trasmessa in diretta tv da SportItalia alle ore 17,30; primo impegno di rilievo per i biancocelesti di Petkovic dopo le amichevoli contro formazioni dilettantistiche.

La Lazio di Petkovic sta conquistando i tifosi per le belle trame offensive che propone in campo. Petkovic sta rigenerando calciatori che sembravano persi come Mauro Zarate e Sergio Floccari.

Il centrocampo della Lazio è apparso molto in forma nelle prime partite pre-campionato. Stefano Mauri ha convinto tutti e si sta riscattando alla grande dopo il periodo grigio per il calcioscommesse.

Un’altra nota lieta di questo ritiro della Lazio è sicuramente il giovane portiere Berardi: reattivo tra i pali ed efficace nelle uscite alte e basse.

LAZIO (4-4-2): Berardi, Cavanda, Konko, Stendardo, Zauri; Candreva, Gonzalez, Ledesma, Mauri; Floccari, Zarate. All. Petkovic

SIENA (4-4-2): Pegolo; Vitiello, Della Fiore,  Contini, Del Grosso; Mannini, Vergassola, Sestu , Calaiò, Larrondo, Bogdani. Allenatore: Serse Cosmi.

Il centrocampista della Lazio Ederson Honorato Campos è stato sottoposto ad esame strumentale di risonanza magnetica nucleare al ginocchio destro.

L’esame effettuato, rende noto il club biancoceleste, ha confermato la presenza di una distrazione di primo grado del legamento collaterale mediale. Il giocatore pertanto continuerà le cure specifiche del caso per i prossimi sette giorni, per poi iniziare la fase riabilitativa sul campo.

La Lazio ha reso noto che nel pomeriggio di oggi Modibo Diakitè è stato sottoposto ad accertamenti radiografici, tac e risonanza magnetica alla gamba sinistra in seguito al trauma riportato durante l’amichevole di sabato pomeriggio contro il Montebelluna.

Tali accertamenti non hanno evidenziato fratture o cedimenti del callo osseo in corrispondenza della pregressa frattura da stress che l’atleta riportò due anni fa.

E’ stata altresì evidenziata la presenza di un edema in corrispondenza della parte più profonda dell’osso. Per tale motivo il consulente ortopedico dott. Stefano Lovati, ha ritenuto opportuno prescrivere un periodo di circa venti giorni di riposo, durante il quale l’atleta verrà sottoposto a trattamenti specifici.