Lotito: “L’80% dei calciatori sono degli automi, schiavi dei procuratori”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 16 settembre 2013 11:45 | Ultimo aggiornamento: 16 settembre 2013 11:45
Lotito: "L'80% dei calciatori è schiavo dei procuratori"

Claudio Lotito (LaPresse)

ROMA – “L’80% dei giocatori sono quasi degli automi, degli schiavi nelle mani di procuratori che ne condizionano la vita più dei genitori e delle loro famiglie perché sono quelli che li hanno messi in condizione di essere conosciuti e, soprattutto, guadagnare cifre importanti”. È lo sfogo di Claudio Lotito, ai microfoni di ‘Radio anch’io Sport’, premessa per spiegare il mancato acquisto dell’attaccante turco Burak Yilmaz, oggetto anche ieri del malcontento di una parte della tifoseria.

“Questa situazione va totalmente abolita perché diventa, come è già successo, occasione di estorsioni vere in cui i presidenti si sentono dire ‘o così o non ti porto il calciatore’ “, ha aggiunto Lotito.

“La stragrande maggioranza di queste persone è abituata a spostare i giocatori in continuazione perché da ogni trasferimento incassano dei soldi. Naturalmente ci sono anche procuratori che fanno davvero il bene dei loro assistiti, cercando di inserirli in organici in grado di valorizzarli. Ma altri guardano solo all’aspetto economico ed inculcano nel calciatore questo modo di pensare”, ha concluso il patron biancoceleste.