Lazio batte Udinese (2-0), ora è a meno tre dal quarto posto

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 17 aprile 2019 20:51 | Ultimo aggiornamento: 17 aprile 2019 20:52
Lazio batte Udinese (2-0), ora è a meno tre dal quarto posto

Lazio batte Udinese (2-0), ora è a meno tre dal quarto posto. Caicedo nella foto ANSA/MAURIZIO BRAMBATTI

ROMA – La Lazio batte l’Udinese nel recupero di Serie A e mette ulteriore pepe sulla lotta per un posto in Champions League che è aperta più che mai. La Lazio è settima con 52 punti, in questo momento non sarebbe qualificata né per l’Europa League, né per la Champions League ma è solamente a tre punti dal quarto posto, l’ultimo valido per disputare la prossima Champions League. La classifica è veramente corta: Lazio 52, Atalanta 53, Roma 54 e Milan 55. Il Milan deve guardarsi le spalle da ben tre squadre. 

Lazio-Udinese 2-0, Caicedo in gol su assist di Immobile. Poi l’autogol di Sandro.

La Lazio ha vinto piuttosto agevolmente contro l’Udinese chiudendo la pratica già nel primo tempo. Al 21′, Felipe Caicedo si è confermato uno dei calciatori più in forma del momento portando in vantaggio la Lazio su assist di Ciro Immobile. L’attaccante campano continua a non segnare ma oggi è stato comunque autore di una ottima prestazione. 

Tre minuti dopo, al 24′, la Lazio ha chiuso i giochi su azione d’angolo. Sugli sviluppi di un calcio d’angolo in favore della Lazio, il portiere dell’Udinese Musso è uscito a vuoto e la palla è terminata prima sui piedi di Sandro e poi in rete. Il centrocampista dell’Udinese è stato sfortunato protagonista di questa autorete, si è trovato nel posto sbagliato al momento sbagliato. 

Sul finire del primo tempo, l’arbitro Calvarese, con l’aiuto del var, ha annullato il terzo gol della Lazio, ad opera di Francesco Acerbi, perché è stato propiziato da un fallo di mano di Sergej Milinkovic Savic (approfondimento qui).

Nella ripresa, l’Udinese ha avuto la possibilità di rientrare in partita con un calcio di rigore che è stato assegnato dall’arbitro Calvarese, dopo un consulto con il silent check della var room, per un fallo di Senad Lulic ai danni di Kevin Lasagna.

Dagli undici metri si è presentato De Paul ma l’argentino ha calciato debolmente alla sinistra di Thomas Strakosha che ha parato il suo calcio di rigore senza alcun problema. La Lazio ha vinto 2-0 e si è rimessa in corsa per il quarto posto, a causa di questa sconfitta, l’Udinese rimane invischiata nella lotta per non retrocedere in Serie B.