Lazio-Verona, che coreografia: un’aquila con le luci dei cellulari

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 5 Febbraio 2020 21:00 | Ultimo aggiornamento: 5 Febbraio 2020 22:33
Lazio-Verona, che coreografia: un'aquila con le luci dei cellulari

Lazio-Verona, la coreografia esposta dalla Curva Nord prima della partita: un’ aquila riprodotta con le luci dei cellulari (foto Ansa)

ROMA – Coreografia da brividi nella Curva Nord dello Stadio Olimpico a pochi minuti dalla partita di Serie A tra la Lazio e l’Hellas Verona. I tifosi della Lazio hanno realizzato un’aquila con le luci dei cellulari. La coreografia è riuscita perfettamente e nel giro di pochi minuti è diventata virale sui social network. A margini della coreografia è stato esposto uno striscione con sù sopra scritto: «Figlia del soleillumina le tenebre». 

Tare ha fatto il punto sul calciomercato prima di Lazio-Verona: “Giroud non è arrivato perché abbiamo fatto delle valutazioni…”.

Prima della coreografia esposta dalla Curva Nord della Lazio, il direttore sportivo Igli Tare ha parlato del calciomercato di gennaio appena concluso. I biancocelesti avrebbero voluto prendere un altro attaccante per far rifiatare Ciro Immobile e Felipe Caicedo ma non ci sono riusciti perché la trattativa per Olivier Giroud è sfumata all’ultimo istante.

Le dichiarazioni rilasciate da Igli Tare sono riportate dal Corriere dello Sport: “Perché non è arrivato l’attaccante? Perché abbiamo fatto delle valutazioni, non mi piace ripetermi. La squadra è competitiva. Abbiamo avuto dei problemi fisici e negli ultimi giorni abbiamo cercato di portare a casa un attaccante. Tutto qui”.