Leandro Cantamessa lascia il Milan, eroe dell’era Berlusconi

Pubblicato il 7 dicembre 2017 18:31 | Ultimo aggiornamento: 7 dicembre 2017 18:31
leandro-cantamessa-milan

Leandro Cantamessa lascia il Milan, eroe dell’era Berlusconi

MILANO –  Lascia il Milan anche l’ultimo storico dirigente che ha attraversato tutta l’era berlusconiana. Leandro Cantamessa, infatti, da oggi non è più il legale rossonero.

Era nell’aria che il rapporto potesse concludersi alla fine dell’anno, e oggi la fine è stata formalizzata dall’amministratore delegato Marco Fassone.

Docente di diritto sportivo ed esperto in materia di diritti tv, Cantamessa, è stato attivo all’interno del Milan dal febbraio 1984, quindi prima dell’avvento di Silvio Berlusconi, facendo a lungo parte del cda rossonero.

Con il passaggio di proprietà al cinese Li Yonghong e l’insediamento della nuova dirigenza, ad aprile è rimasto al Milan conservando il ruolo di legale: ha continuato a seguire le vicende della Lega Serie A (partecipando fra l’altro alla stesura dell’ultimo bando per la vendita dei diritti tv e a quella del nuovo statuto) e ha curato fra le altre cose la richiesta di voluntary agreement del club, su cui la Uefa si esprimerà nei prossimi giorni.

Il nome di Cantamessa negli ultimi mesi è stato inserito fra i papabili per la presidenza della Lega Serie A, che domani per l’ennesima volta tenterà di eleggere la nuova governance.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other