Incendi California, LeBron James paga furgone dei tacos per i pompieri

di Redazione Blitz
Pubblicato il 30 Ottobre 2019 18:22 | Ultimo aggiornamento: 30 Ottobre 2019 18:22
LeBron James paga camion per pompieri California

Il profilo social di LeBron James

LOS ANGELES (STATI UNITI) – Un allarme rosso estremo è stato lanciato nel sud della California a causa degli incendi boschivi che da giorni minacciano varie zone dello Stato, causando l’evacuazione di centinaia di migliaia di persone, blackout, distruzioni di case ed altri edifici. E’ la prima volta che viene diramata questo tipo di allerta.

Le contee interessate sono quelle di Los Angeles, Ventura e San Bernardino. Restano i timori anche per il Getty Center, il museo di Los  Angeles che ospita preziose opere d’arte. Non a caso il nuovo rogo è stato chiamato ‘The Getty Fire’ e ha costretto il centro ad attivare le procedure di emergenza. Le autorità locali hanno deciso anche l’evacuazione obbligatoria e la chiusura delle scuole nelle vicinanze del museo. Sono state interessate oltre tremila abitazioni, tra queste anche quella della stella del basket LeBron James.

La stella NBA si è trasferita a Los Angeles lo scorso anno dopo aver archiviato la sua esperienza a Cleveland con la canotta dei Cavs. LeBron James per sostenere il lavoro dei pompieri ha deciso di inviare sul posto un intero camion per la preparazione di tacos, hot dog e sandwich a sua spese. A svelare al mondo il gesto del fuoriclasse dei Los Angeles Lakers è stato lo stesso sindaco di Los Angeles Eric Garcetti.

“Grazie a LeBron James per aver generosamente inviato un camion taco per supportare i nostri vigili del fuoco, i primi soccorritori e le agenzie partner del dipartimento devi vigili del fuoco di Los Angeles che lavorano per combattere gli incendi”.

LeBron James ha voluto esprimere le sue emozioni attraverso i suoi seguitissimi profili social: “Gli incendi a Los Angeles sono una cosa seria, non ci si può scherzare. Abbiamo dovuto evacuare la nostra abitazione con urgenza, poi siamo andati in giro, con la mia famiglia, a cercare un posto dove stare.

I miei migliori auguri ai soccorritori che stano facendo del loro meglio. Voglio ringraziarli di vero cuore. Ho passato momenti terribili. In quei frangenti non hai davvero tempo per pensare a cosa puoi prendere o cosa puoi fare. Devi solo pensare alla tua famiglia, devi uscire rapidamente da casa per metterti in salvo” (fonte Ansa).