Lecce-Bari a porte aperte, curva sud intera per gli ospiti

Pubblicato il 3 Gennaio 2011 18:20 | Ultimo aggiornamento: 3 Gennaio 2011 20:20

Il derby Lecce-Bari dell’Epifania sarà disputato con il pubblico sugli spalti. Consentito l’accesso ai residenti in provincia di Lecce, dunque anche ai non tesserati, ma anche ai tifosi del Bari possessori di tessera fino ad esaurimento dei posti previsti nel settore loro assegnato, la curva sud.

La decisione è stata ufficializzata al termine della riunione congiunta dei Comitati per l’ordine e la sicurezza pubblica di Bari e Lecce tenutasi nel pomeriggio nella prefettura del capoluogo regionale.

E’ stato pertanto revocato il provvedimento con il quale il Comitato leccese, lo scorso 29 dicembre, aveva disposto lo svolgimento del’incontro a porte chiuse per motivi di sicurezza. Una decisione motivata da presagi di guerriglia che erano arrivati alla questura barese e accolta da perplessità pressoché unanimi.

Ai tifosi del Bari in possesso di tessera del tifoso sarà destinata l’intera curva Sud dello stadio di via del Mare, con una capienza di 6300 posti.

All’incontro hanno preso parte, tra gli altri, i prefetti delle due città Mario Tafaro e Carlo Schilardi, i sindaci di Bari e Lecce, Michele Emiliano e Paolo Perrone, e i presidenti delle due società, Vincenzo Matarrese e Pierandrea Semeraro.

Tafaro ha elogiato ”lo spirito collaborativo” riscontrato nella riunione, ritenuta ”un momento importante nel quale sono state rassegnate le indicazioni del Casms”.

[gmap]