Lecce/ Luigi Solombrino, ex presidente del Lecce calcio trovato morto ieri nel suo attico. Il corpo era in evidente stato di decomposizione

Pubblicato il 15 Luglio 2009 11:57 | Ultimo aggiornamento: 15 Luglio 2009 11:57

Luigi Solombrino, ex presidente del Lecce calcio durante gli anni ’70, è stato trovato ieri morto nel suo attico in via Ghezzi a Lecce. Il corpo era in evidente stato di decomposizione e sulle lenzuola e le suppellettili sono state trovate vistose chiazze di sangue.

Da alcuni giorni Solombrino non usciva di casa e i vicini, insospettiti da un odore nauseabondo che proveniva dalla sua casa, hanno chiamato il 113. In casa gli agenti non hanno trovato segni di scasso: la porta era regolarmente chiusa e non risultano segni di manomissione.

Il decesso, secondo gli investigatori, potrebbe essere stato causato da un improvviso malore, forse un’emorragia. Il 77enne non avrebbe avuto il tempo di chiedere aiuto. Si esclude, quindi, qualsiasi ipotesi di azione delittuosa. Per oggi è stata disposta l’autopsia sul cadavere.

Il nome di Solombrino è profondamente legato alla storia della squadra giallo-rossa. A cavallo del “miracolo Jurlano”, Solombrino ricoprì il ruolo di presidente e in un campionato di serie C-1  non fece disputare l’incontro a Marsala che vedeva impegnati i giallo-rossi perdendo a tavoilno proiettando la sua città alla ribalta delle cronache sportive di quel periodo in tutta Italia.