X

Lecce, contestato Diamoutene. L’associazione Calciatori condanna: “Intervengano Figc e Lega Calcio”

Diamoutene

Solidarietà al giocatore e richiesta di intervento di Federcalcio e Lega di serie A con ”provvedimenti significativi”. E’ la posizione dell’Associazione italiana calciatori (Aic) sulla contestazione al difensore maliano del Lecce Souleymane Diamoutene da parte di un gruppo dei suoi stessi tifosi, durante l’allenamento odierno.

L’Assocalciatori parla di ”odiosi cori razzisti” (che però non ci sono stati, ndr), di ”gravissimo episodio” ed esprime ”totale solidarieta”’ al giocatore, ”preso di mira – si legge in un comunicato – per aver vestito in passato la maglia del Bari”, squadra rivale dei salentini.

”L’Aic, nel manifestare al calciatore il sostegno a nome dell’intera categoria – si legge ancora nella nota -, auspica ancora una volta l’intervento della Federazione e delle Leghe che in queste occasioni, pur trattandosi di problemi di ordine pubblico, devono esprimere dure prese di posizione e prendere provvedimenti significativi”.