Lega di Serie A, Micciché eletto presidente

di Redazione Blitz
Pubblicato il 19 marzo 2018 19:18 | Ultimo aggiornamento: 19 marzo 2018 19:18
Gaetano Micciché

Gaetano Micciché

ROMA – Gaetano Micciché, 67 anni, palermitano, banchiere, appassionato di sport, presidente di Banca Imi del Gruppo Intesa San Paolo, è stato eletto presidente della Lega di Serie A. Micchiché è stato eletto all’unanimità.

Tutte le notizie di Blitzquotidiano in questa App per Android. Scaricatela

Micciché è il secondo presidente della Lega Serie A, dopo Maurizio Beretta, in carica per due mandati (dal 2010 al 2017), dalla divisione fra A e B, quando il consiglio federale ha dichiarato decaduti gli organi della Lega di fronte allo stallo nel rinnovo delle cariche. E’ seguito un doppio commissariamento, prima con l’allora presidente della Figc, Carlo Tavecchio, poi con quello del Coni, Giovanni Malagò, che resterà in carica finché non sarà rinnovata completamente la governance, con l’ad, i quattro consiglieri di Lega, quello indipendente e i due consiglieri federali. “Non conosco personalmente Micciché, ma so che è un grande banchiere, una persona di spessore. Ci serve una persona che ama il calcio e lui lo ama, una persona competente e lo è. Ha tutti i requisiti e lo spessore per rappresentarci”, queste le parole di Massimo Ferrero, presidente Samp.

Tutti i presidenti l’hanno votato, anche Claudio Lotito. Condizione indispensabile era che ci fosse l’unanimità e c’è stata. Al momento dell’elezione di Miccichè in assemblea c’è stato un applauso da parte dei presidenti. All’ingresso – a quanto si apprende – il neo presidente ha effettuato il classico giro dei saluti, stringendo la mano uno ad uno a tutti i presenti.