Liverpool, tris al City. Guardiola protesta contro l’arbitro VIDEO

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 10 Novembre 2019 20:12 | Ultimo aggiornamento: 10 Novembre 2019 20:14
Liverpool City Guardiola protesta con arbitro video YouTube virale sui social

Guardiola furioso con l’arbitro dopo Liverpool-Manchester City 3-1 (da YouTube)

LIVERPOOL (INGHILTERRA) – Il Manchester City è crollato nella sfida scudetto di Premier League contro il Liverpool. Grazie a questo successo, il Liverpool è volato a più nove sui campioni d’Inghilterra in carica del Manchester City. Al termine della gara, Pep Guardiola ha protestato contro l’arbitro ripetendo in maniera nervosa: “Thank you so much”. Ovviamente il “grazie mille” era ironico. Guardiola ha protestato a lungo contro l’arbitro anche nel corso della gara per due rigori negati al Manchester City per dei tocchi con la mano nell’area del Liverpool. 

Episodi arbitrali a parte, in campo non c’è stata storia. Il Liverpool ha dominato l’incontro portandosi sul tre a zero. La gara è stata sbloccata da un “siluro” di Fabinho dai venti metri. Poi il raddoppio con Momo Salah. L’egiziano ha segnato di testa su cross di Robertson. Al 51′, la squadra allenata da Jurgen Klopp ha chiuso i giochi con Sadio Mané. 

L’attaccante del Senegal ha segnato di testa su cross di Henderson. La difesa del Manchester City ha disputato una partita disastrosa visto che ha concesso gol di testa a Salah e Mané che sono tutto meno che giganti (per usare un eufemismo…). La rete della bandiera del Manchester City è stata realizzata da Bernardo Silva con tiro potente sul palo difeso da Alisson. 

Subito dopo il fischio finale della partita, Pep Guardiola si è scagliato contro l’arbitro Michael Oliver, colpevole, a suo dire, di non aver assegnato due rigori al Manchester City. Pep Guardiola gli ha stretto la mano nervosamente e ha continuato ad esclamare “Thank you so much! Thank you so much!”. Neanche a dirlo, la sua reazione è già virale sui social network. La stanno utilizzando soprattutto i tifosi del Liverpool per creare alcuni meme per sfottere la tifoseria avversaria.