Liverpool, Salah minaccia addio se arriva l’israeliano Dabbur. Su YouTube spunta precedente del 2013

di Redazione Blitz
Pubblicato il 26 Dicembre 2018 19:06 | Ultimo aggiornamento: 26 Dicembre 2018 19:07
Liverpool, Salah minaccia addio se arriva l'israeliano Dabbur. Su YouTube spunta precedente del 2013

Liverpool, Salah minaccia addio se arriva l’israeliano Dabbur. Su YouTube spunta precedente del 2013

LIVERPOOL (INGHILTERRA) – Terremoto sulla Liverpool calcistica. La squadra allenata da Klopp è prima in classifica e agli ottavi di Champions League ma c’è qualcosa che potrebbe rovinare questa armonia. Secondo quanto scritto dal Jerusalem post, Salah potrebbe lasciare la squadra in caso di arrivo del calciatore Dabbur nel corso del calciomercato di gennaio.

Dabbur è un attaccante che si sta imponendo a livello internazionale, a suon di gol, con la maglia del Red Bull Salisburgo. Il Liverpool vorrebbe acquistarlo per rinforzare il suo attacco ma Salah avrebbe posto il veto al suo acquisto.

Tra egiziani e israeliani non scorre buon sangue per ragioni storiche e Salah non è nuovo a questi gesti. I social hanno riproposto un video YouTube del 2013 dove Salah, in occasione di Maccabi-Basilea, si è rifiutato di salutare gli avversari. Salah giocava nel Basilea ed era di scena in Israele per la sfida contro il Maccabi Tel Aviv.

Liverpool vola nel boxing day

Il Boxing Day non porta fortuna al Manchester City, che incassa a Leicester la seconda sconfitta consecutiva (2-1) e scivola al terzo posto, superato anche da un Tottenham in gran forma che rifila un chiaro 5-0 al Bournemouth. In testa corre il Liverpool, che batte 4-0 il Newcastle dell’ex Rafa Benitez e mette a referto la settima vittoria consecutiva, salendo a +6 slla seconda, ora gli Spurs.

Sugli altri campi, il Manchester del dopo Mourinho prende ancora tre punti, battendo 3-1 il fanalino di coda l’Huddersfield. L’Everton torna al successo dopo due ko di fila, imponendosi 5-1 sul campo del Burnley, mentre finiscono in pareggio Fulham-Wolves (1-1) e Crystal Palace-Cardiff (0-0). Tutti gli occhi, in attesa dei due posticipi Brighton-Arsenal e Watford-Chelsea, sono per i Reds di Juergen Klopp.

Grazie alla difesa meno battuta del campionato e ad una prima linea di grande qualità, il Liverpool non conosce al momento ostacoli e anche oggi non ha impiegato che 11′ per trovare il vantaggio con Lovren, segnando altre tre volte nella ripresa con Salah su rigore, Shaquiri e Fabinho. Il Tottenham di Pochettino ne fa invece tre nel primo tempo al Newcastle, con Eriksen, Son e Lucas, completando la cinquina con Kane e ancora Son nei secondi 45′.

Il City si illude a Leicester andando presto in vantaggio con Silva, ma subisce la rimonta delle Foxes con Albrighton e Ricardo Pereira. Una doppietta di Pogba nella ripresa chiude la gara in favore dello United, dopo la rete in apertura di Matic, ma per Solskjaer la rincorsa alla zona Europa, ancora distante.