Livorno-Roma: Toni per sfatare il tabù Picchi

Pubblicato il 14 Marzo 2010 12:43 | Ultimo aggiornamento: 14 Marzo 2010 12:43

Livorno e Roma, tra Serie A e Serie B, si ritrovano di fronte in campionato per la 36.a volta nella storia.

Il bilancio dei precedenti 35 confronti diretti (33 disputati in Serie A, 2 in Serie B) è favorevole alla compagine capitolina che si è imposta in 19 occasioni (18 in A, una in B) contro le 10 di quella toscana (9 in A, una in B).

Il risultato di parità si è registrato in 6 circostanze (tutte in A). Luca Toni spera in un gol per sfatare il tabù Armando Picchi.

IN CASA DEL LIVORNO

Il Livorno, tra Serie A e Serie B, ospita la Roma in campionato per la 18.a volta nella storia.

Il bilancio delle 17 precedenti sfide andate in scena in terra toscana (16 disputate in Serie A, una in Serie B) è favorevole ai padroni di casa che hanno conseguito 8 successi (7 in A, uno in B) a fronte di 5 sconfitte (tutte in A).

Un risultato di parità, registratosi complessivamente in 4 circostanze (tutte nella massima serie), ha caratterizzato i tre confronti diretti più recenti.

L’ultimo in ordine di tempo è legato alla 15.a giornata del campionato di Serie A 2007/08: il 9 dicembre 2007 Livorno e Roma chiusero sull’1-1 un match contrassegnato in avvio dalle reti di De Rossi per i giallorossi al 5′ e di Tristan per gli amaranto al 6′.

L’affermazione interna più vicina nel tempo ottenuta dal Livorno risale al 13 marzo 1949: la compagine toscana prevalse per 2-1 in un incontro valevole per il 28° turno del campionato di Serie A 1948/49.

Decisiva, dopo che Ferri aveva al 23’ risposto per gli ospiti all’iniziale vantaggio siglato da Lovagnini al 19′, si rivelò una rete di Stradella a quattro minuti dal termine.

Il successo esterno più recente della Roma è datato 16 ottobre 2004: i giallorossi s’imposero per 2-0 in una sfida valida per la sesta giornata del campionato di Serie A 2004/05 andando a segno con Totti al 30′ e con Montella al 69′.