Londra 2012, Pallavolo: Italia un bronzo da sogno. Bulgaria ko 3-1

Pubblicato il 12 agosto 2012 14:32 | Ultimo aggiornamento: 12 agosto 2012 14:32

Bronzo all’Italia (Foto Ansa)

LONDRA, INGHILTERRA – L’orario inusuale per un match di questa importanza (9.30 londinesi) non bagna le polveri degli attaccanti italiani, mentre i bulgari sembrano rimasti ancora sotto le coperte. Alla prima sospensione tecnica, la squadra di Berruto è avanti 8-4 mentre alla seconda il vantaggio si dilata fino al 16-9. E’ questo il momento in cui la Bulgaria entra ufficialmente in partita con un mini parziale di 5-2 che la riporta in scia (18-14). Il vantaggio italiano, comunque, è ancora ampio e Savani e soci, anche grazie ai tanti errori in battuta degli avversari, possono gestirlo con discreta tranquillità, fino al 25-19 finale siglato da Lasko. Nella seconda frazione i bulgari partono caricando a testa bassa portandosi subito sul 2-0. L’Italia risponde subito con un parziale di 4-0 ma questa volta i giocatori in maglia verde non si sciolgono, anzi piazzano un controbreak di 6-1 che li manda alla prima pausa tecnica avanti 8-5, grazie ad un bel muro di Vlado Nikolov su Savani. L’Italia palesa problemi in ricezione, ma non si arrende e, rosicchiando un punto alla volta, raggiunge la parità (14-14). Il match prosegue in equilibrio fino alla fase finale, dove la Bulgaria si dimostra più cinica, sfruttando al meglio due banali errori italiani in fase di impostazione di gioco targati Lasko e Papi sul 23-23 che le costano il set. L’inizio della terza frazione è da incubo per l’Italia che senza praticamente accorgersene si trova sotto 4-0. Fei spezza l’ìncantesimo con un primo tempo e gli azzurri tornano a macinare gioco portandosi avanti per 7-6. Purtroppo, però, è un fuoco di paglia. I bulgari infatti riprendono in mano prontamente le redini del parziale (12-8). Il momento cruciale è la fase centrale della frazione, quando l’Italia prima raggiunge gli avversari sul 14-14 poi li distanzia fino al 20-16 grazie ad una bella serie di muri firmati dalla premiata ditta Mastrangelo-Lasko-Travica. Nel finale la compagine azzurra deve stringere i denti fino al 23-22 poi un bel primo tempo di Birarelli ed una schiacciata di Savani fissano il punteggio sul 25-22 finale. Nel quarto set le due formazioni non concedono sconti. Alla prima pausa tecnica il punteggio recita 8-7 Italia poi a prendere per mano i compagni è Savani, il migliore in campo, con due servizi bomba che mandano in crisi la ricezione bulgara e permettono all’Italia di salire fino al 13-9. Al secondo timeout obbligatorio i ragazzi di Berruto sono avanti 16-13 ma un pericoloso blackout consente ai bulgari di raggiungere la parità 16-16. Tutto da rifare. Poco male, perché l’Italia non perde il bandolo della matassa e sul velenoso servizio di Birarelli, vola sul 20-17. E’ l’allungo decisivo. La Bulgaria sbaglia per due volte la battuta. L’Italia non rischia più nulla e piazza il punto del bronzo (25-21) ancora con lo scatenato Birarelli. “Questa è stata la vittoria di tutti”, commenta a fine gara Alessandro Fei, uno dei veterani. Parole che fotografano alla perfezione la partita e rendono merito ad un gruppo chi si è dimostrato più forte di ogni difficoltà.

BULGARIA-ITALIA 1-3
(19-25; 25-23; 22-25, 21-25)

BULGARIA: G.Bratoev 2, Skrimov 6, Dimitrov, V.Bratoev, V.Nikolov 12, Yosifov 11, Salparov (L), Todorov, Aleksiev 12, Penchev, N.Nikolov 7, Sokolov 11. All: Naydenov.

ITALIA: Mastrangelo 3, Parodi 8, Papi, Lasko 18, Zaytsev 4, Boninfante, Savani 23, Travica 1, Fei 8, Birarelli 5, Bari (L), Giovi (L). All: Berruto.

Arbitri: Loderus (Ola)-Cholakian (Arg). Durata set 24′; 29′; 30′; 26′; Tot 1h49′.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other