Londra 2012, Petrucci difende Federica Pellegrini: “Resta il gioiello azzurro”

Pubblicato il 30 luglio 2012 11:00 | Ultimo aggiornamento: 30 luglio 2012 11:00

Petrucci (LaPresse)

LONDRA, INGHILTERRA –  “Lo sport italiano deve fare un monumento alla campionessa Federica Pellegrini. E’ un gioiello che tutti vorrebbero, ma è solo nostra”.

Così il presidente del Coni, Gianni Petrucci, ai microfoni di Radio Anch’io lo Sport su Radiouno, difende la campionessa azzurra ieri solo quinta nei 400 stile libero.

“E’ un essere umano, non si può sempre vincere – ha aggiunto il numero 1 dello sport italiano – La macchina, anche se è buona, non è perfetta, le persone devono pure capire”.

Su quanto accaduto negli ultimi mesi intorno alla Pellegrini, Petrucci ha dichiarato:

“Si e’ creata una massa mediatica straordinaria e tutto il mondo l’attendeva, questo è solo il primo tempo, ma non spremiamola.
E’ un fenomeno, ma ci sono percorsi che si devono fare, ci sono giornate amare e altre positive, ma i fenomeni si riprendono sempre”.