Lotito: “Serie A a 18 squadre così recuperiamo 60 milioni”

Pubblicato il 16 Ottobre 2012 9:46 | Ultimo aggiornamento: 16 Ottobre 2012 9:47
Claudio Lotito_Lazio_2012

Lotito: “Serie A a 18 squadre così recuperiamo 60 milioni” (LaPresse)

ROMA – Claudio Lotito, presidente della Lazio, in un’intervista a Panorama nel giorno in cui un’inchiesta della “Gazzetta dello Sport” ha certificato come il suo club sia il migliore per bilanci nelle ultime stagioni, lancia un’idea non nuova riaccendendo il dibattito: “Avere 18 squadre di serie A consentirebbe di recuperare 60 milioni di euro“.

Secondo Lotito, la serie A “con un’unica retrocessione e la serie B a 18 squadre e un’unica promozione mentre la seconda spareggia con la penultima della serie A” sarebbe la soluzione giusta. E aggiunge: “La Lega Pro dovrebbe avere al massimo 54-60 squadre. Così la serie B recupererebbe circa 30 milioni di euro e la Lega Pro ne recupererebbe 6. Finirebbero le conflittualità economiche e si avrebbe certezza nelle risorse, cosa che oggi non esiste”.

Il presidente della Lazio precisa che la riduzione del numero delle squadre è necessaria “perché così come il sistema è concepito oggi non ci sono le risorse economiche e soprattutto porta a situazioni critiche che vogliamo evitare”. La necessità di eleggere un nuovo presidente per la Lega di Serie A è solo una “questione mediatica”.

Beretta – continua il patron di Lazio e Salernitana – non ha dato le dimissioni. E’ in carica e ha dato la sua disponibilità qualora la Lega avesse trovato un’alternativa, ma noi non siamo senza presidente. Questa è una presidenza che ha prodotto più di tutti in termini di cambiamenti. Uno come Beretta ha consentito questo cambiamento non solo attraverso le sue capacità, ma attraverso la sua autorevolezza e credibilità in diversi comparti delle istituzioni. Adesso dobbiamo fare altre cose“.