Luca Lotti alla Roma? Maurizio Gasparri: “Solo un refuso. Si parlava di Totti”

di Marilena D'Elia
Pubblicato il 17 Luglio 2019 18:21 | Ultimo aggiornamento: 21 Luglio 2019 19:51
Maurizio Gasparri in una foto Ansa

Maurizio Gasparri (foto Ansa)

ROMA – “Leggo – dice il senatore di Forza Italia Maurizio Gasparri – che secondo delle indiscrezioni giornalistiche la Roma, oltre a subire la presidenza di Pallotta, aspirante costruttore di stadi senza successo, avrebbe rischiato di avere il deputato toscano del Pd Luca Lotti come direttore generale”.

Nel pomeriggio, infatti, l’Adnkronos ha pubblicato la notizia che la società di James Pallotta avrebbe proposto nei mesi scorsi a Luca Lotti, ex sottosegretario alla presidenza del Consiglio con Renzi premier nonché ex titolare dello sport durante il governo di PaoloGentiloni. L’offerta a Lotti, dice l’Adnkronos, venne fatta nei giorni in cui l’AS Roma, a gennaio di quest’anno, era intenta nel mettere a punto un riassetto organizzativo, con Mauro Baldissoni nel ruolo di vice presidente esecutivo e Guido Fienga nuovo amministratore delegato. 

“Ho fatto delle verifiche – continua Gasparri – e posso escludere che la Roma abbia corso il rischio di questa ulteriore sciagura. Infatti si tratta di un refuso. Una ‘L’ al posto di una ‘T’. Contrordine compagni dunque, come diceva Guareschi, la frase contiene un errore, non si parlava di Lotti direttore, bensì di Totti, campione amato, romano e romanista. Lotti secondo alcuni voleva fare il direttore della Consip non della Roma. Per il popolo giallorosso Totti val ben più di Lotti”.

Fonte: Adnkronos.