Montale (Modena), paura per Luca Toni: rapina in villa mentre era in casa con i figli

di redazione Blitz
Pubblicato il 24 Ottobre 2020 12:43 | Ultimo aggiornamento: 24 Ottobre 2020 12:43
Montale (Modena), paura per Luca Toni: rapina in villa mentre era in casa con i figli

Montale (Modena), paura per Luca Toni: rapina in villa mentre era in casa con i figli (Foto Ansa)

Rapina nella villa di Luca Toni a Castelnuovo Rangone di Montale (Modena): minacce al calciatore mentre era in casa con i figli

Rapina a casa di Luca Toni a Montale, frazione di Castelnuovo Rangone, in provincia di Modena. Tre persone armate sono entrate nella villa del calciatore e hanno assaltato e derubato lui e la sua famiglia. 

La rapina, riferisce la Gazzetta di Modena, è avvenuta la sera di giovedì intorno all’ora di cena. L’ex centravanti della nazionale era in casa con i bambini.

La dinamica della rapina

I rapinatori, a volto coperto e con le armi in pugno, gli hanno intimato di consegnare tutto ciò che aveva di valore.

Secondo quanto scrive l’Ansa, I rapinatori avrebbero minacciato Toni senza prendersela con i bambini, che in quel momento erano in casa. A fare da palo, fuori dalla villa, una quarta persona rimasta in auto. 

Il campione ha raccontato i dettagli dell’episodio ai carabinieri che stanno indagando sull’accaduto. Le indagini si avvalgono anche dell’aiuto delle molte telecamere di videosorveglianza che si trovano nell’area.

Secondo quanto riferisce la Gazzetta dello Sport, dalla modalità con cui è avvenuta la rapina sembra che la banda armata fosse informata sulle abitudini di casa Toni. 

Il precedente

Questa è la seconda volta che la villa di Luca Toni finisce nel mirino dei rapinatori. Nel 2008 un episodio analogo. In quell’occasione i ladri portarono via anche una maglia della nazionale. (Fonti: Ansa, La Gazzetta dello Sport)