Luciano Moggi: “Calciopoli? Distacco Inter prova che è una barzelletta”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 20 Maggio 2014 21:03 | Ultimo aggiornamento: 20 Maggio 2014 21:03
Luciano Moggi: "Calciopoli? Distacco Inter prova che è una barzelletta" (LaPresse)

Luciano Moggi: “Calciopoli? Distacco Inter prova che è una barzelletta” (LaPresse)

ROMA – “L’Inter è la prova che calciopoli è una barzelletta. Prima finiva a -33 punti, -35 punti, adesso addirittura a -42. Perché?”. Lo ha detto Luciano Moggi, ex dg della Juventus ai microfoni de “LoSchiaffo” il programma che andrà in onda questa sera sul canale ClassTV.

“Finiti i campionati del mondo vedremo la differenza tra la Nazionale del ’96 e quella di oggi – aggiunge Moggi – così potremo capire chi forniva i giocatori per la squadra. Cannavaro l’ho salvato io: l’ho portato ad essere Pallone d’Oro e anche il giocatore più quotato d’Europa. In federazione hanno l’abitudine di parlare di etica, ma non sanno neppure cos’è”.

Per quanto riguarda l’Inter, “Massimo Moratti è una gran brava persona, ha dato tanto all’Inter, ma ha dato tanto anche male. E’ un grande innamorato dell’Inter, ma un cattivo amministratore”.

Quanto ad Antonio Conte, per Moggi “ha sbagliato a fare dichiarazioni pubbliche, anche se è ammirevole. Il problema della Juve è quello di trovare giocatori migliori”.