Luciano Moggi: “Calciopoli? Ha pagato chi non ha fatto nulla”. E poi sull’Inter…

di Redazione Blitz
Pubblicato il 30 marzo 2018 14:48 | Ultimo aggiornamento: 30 marzo 2018 14:48
luciano moggi juve

Luciano Moggi, ex ds della Juve

ROMA – Luciano Moggi provoca l’Inter ancora una volta e sceglie Tuttosport per mandare una frecciata ai nerazzurri e per parlare della sua Juventus.

Tutte le notizie di Blitzquotidiano in questa App per Android. Scaricatela

“Se mi domandate quale avversaria della Juventus mi stia antipatica devo precisare che per definirsi avversaria, una squadra deve competere con la propria. Quindi potrei dire che l’Inter mi sta antipatica, ma in classifica è a 20 punti dalla Juventus. Di conseguenza posso dire che mi sta addirittura simpatica, perché non è mai un vero avversario”.

Moggi ha poi nuovamente detto la sua in riferimento a Calciopoli: “Quello è stato un passaggio molto importante per il calcio italiano. Un passaggio decisamente brutto per chi l’ha subito senza fare nulla, nella fattispecie noi. Se la sentenza del processo sportivo finisce col campionato regolare e partite non alterate significa che non era stato fatto niente. La difesa della Juve non è stata eccezionale, anche perché l’avvocato ha detto che la serie B con penalizzazione andava bene. E in sostanza questo non è corrisposto poi a verità di sentenza”.

Infine su Allegri. “È l’uomo che ha dato risultati e gioco. Che poi non giochi bene ci sta, perché la Juve è fatta di elementi eclettici: hanno qualità per segnare e giocare pure male, all’occorrenza. Non è il Napoli, che va bene se girano tutti. La Juve, se gioca male, ha sempre Dybala e Higuain che possono far gol”.